Published On: Gio, Gen 30th, 2014

Nuova fiscalità locale: la proposta del Tigullio piace all’ANCI

Identificazione della destinazione delle imposte e tasse versate a livello locale, definizione di un tetto massimo della contribuzione dei comuni al fondo di solidarietà, semplificazione normativa, ricongiungimento della TASI all l’IMU, con libertà del comune di definire le aliquote, modifica della TARI.

Sono questi i punti della riforma fiscale ideata dall’assessore alle finanze del Comune di Santa Margherita, Giovanni Battista Raggi, e condivisa con i colleghi di Sestri Levante, Chiavari e Lavagna. Ieri lo stesso Raggi, a margine dell’assemblea nazionale ANCI tenutasi a Roma, ha incontrato Stefano De Capitani, neo-presidente dell’’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale (IFEL), Fondazione istituita dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. “L’esito del colloquio è stato positivo – spiega lo stesso Raggi – Il Presidente De Capitani mi ha confermato di aver sottoposto al Presidente ANCI Piero Fassino la nostra proposta. Da un lato Anci si impegna ad evidenziare nelle sedi opportune il problema dei prelievi forzosi che dell’IMU incassata; dall’altra, anche attraverso IFEL, cercherà di attivare sperimentazioni basate sulle linee guida del documento, relazionandosi sinergicamente con il nostro territorio”. Dove per “nostro territorio” si intende, ormai, l’intero Tigullio e non più un solo comune: segno che i tempi, in attesa delle leggi, sono davvero cambiati.

Commento
Si tratta di una buona policy.  Le “policy” sono la forma di fare politica nei Paesi a democrazia compiuta, dove la politica non si fa producendo un’alluvione continua di leggi e norme, obblighi e regolamenti, ma producendo un’alluvione continua di soluzioni che hanno il fine di semplificare e non complicare il carico burocratico. Per diventare un “policy maker” negli USA è stato disegnato un percorso scientifico fin dagli anni ’50. Se da noi i politici e gli amministratori tendono a essere soprattutto degli avvocati, forse per meglio gestire il carico delle leggi e della legge, altrove ci sono corsi universitari specifici, che solo ora, e con grave ritardo, si stanno avviando anche in Italia, soprattutto a livello di università non statali.

Così molte nazioni o paesi sarebbero ricchi se il governo non cercasse di farli tali, usando a questo effetto dei mezzi in
cose dove l’unico mezzo che convenga si è non usarne alcuno, come nel commercio ch’è più prospero quanto più è libero e
men se ne impiccia il governo” (Leopardi)

Sindrome nazionale: cercare sempre il colpevole e mai la soluzione.
Variante: impiccare la soluzione e lasciare libero il colpevole.

Gestire male il denaro dello Stato è criminale quanto rubarlo (Cicerone)

Il più alto esercizio della virtù si esercita nel governo della res publica (Cicerone, De Republica I)
policy Infografia2

Displaying 1 Comments
Have Your Say

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>