Published On: Ven, Gen 11th, 2013

Nuova urbanistica a Sestri: scuola, famiglie e ragazzi daranno il loro parere

Urbanistica partecipata a Sestri Levante, in vista del nuovo Piano urbanistico comunale -PUC. Il progetto, in collaborazione con l’Università di Genova proporrà una raccolta di idee, suggerimenti, proposte e critiche che partirà dal basso. L’obiettivo è progettare una città a misura di bambino, in modo che sia anche a misura di adulto e di anziano, prendendo a misura i più piccoli e le loro esigenze e proposte.

Valentina Ghio, candidato sindaco e responsabile dell’Assessorato all’Istruzione e Politiche Sociali, vuole sottolineare la sua discontinuità dalle politiche tradizionali degli ultimi anni, ed ha creato una rete con l’Area Urbanistica del comune. Alle due strutture si è aggiunta la collaborazione di Antida Gazzola, docente di Sociologia urbana della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova.
Il percorso di confronto, formazione e informazione con testimoni privilegiati del mondo legato all’infanzia prevede la consultazione di insegnanti (dal Nido alla scuola media), associazioni del territorio, famiglie, finalizzato a conoscere la percezione e l’effettivo livello di adeguatezza di servizi e spazi per l’infanzia e ad avviare uno scambio di idee per migliorare il livello dei servizi nella prossima programmazione urbanistica.

Sono già avvenuti alcuni incontri e interviste e un seminario a cui hanno partecipato quasi tutti gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Sestri.

Martedi 8 gennaio presso la scuola di via Lombardia c’è stato un primo incontro con la presenza del consigliere comunale Arch. Matteo Venturini e della prof. Gazzola con gli insegnanti dei plessi (scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I grado) dell’istituto comprensivo statale di Sestri levante.

Per Valentina Ghio, Assessora all’Istruzione e alle Politiche Sociali “…L’incontro, inserito nella verifica di adeguatezza del Piano Urbanistico Comunale, in collaborazione con l’Università di Genova, ha posto il focus sui servizi per l’infanzia e gli adolescenti ed è stato molto partecipato, grazie alla disponibilità degli insegnanti e all’interesse della dirigente scolastica Andreina Garibaldi. Un incontro analogo dovrà avvenire anche con le scuole medie superiori.

Si tratta di un momento formativo importante, rivolto agli insegnanti sulle modalità di consultazione degli alunni tramite mappe spaziali cognitive, in forma anonima. I risultati raccolti permetteranno agli esperti di ricavare dati sulla qualità degli spazi usufruiti dai bambini e dai ragazzi nelle diverse fasce d’età.

Sono state avviate dal mese di dicembre anche alcune interviste svolte con un metodo esclusivamente qualitativo, per poi tornare a confrontarsi sia con gli operatori più a contatto con i ragazzi, con i ragazzi stessi e con i cittadini attraverso incontri nei vari quartieri.

Il progetto è inserito nella verifica di adeguatezza del Piano Urbanistico Comunale: verifica anticipata di un anno, in considerazione del fatto che questo strumento urbanistico per diversi aspetti non più idoneo a dare risposte ad una situazione cambiata molto velocemente e a rappresentare la fotografia del territorio.

Un particolare riguardo alle esigenze dei più piccoli, come allo stesso modo ci dovrà essere per soggetti comunque deboli come anziani o portatori di handicap, crediamo sia fondamentale per un vivere civile e di qualità.

Obiettivo è di ricavare, con occhio il più scientifico possibile e grazie al confronto diretto con i cittadini, quali sono le risposte degli spazi pubblici attuali alle esigenze dei bambini e degli adolescenti sia in termini di quantità dei servizi offerti sia in termini di qualità. Una volta ottenuto il quadro completo, sarà possibile, con più efficacia, indirizzare le scelte future per dare le risposte adeguate alle diverse esigenze.”
Assessore ai servizi sociali del Comune di Sestri Levante Valentina Ghio
Archingegno-citta-bambini

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>