Published On: Ven, Gen 20th, 2012

Rapallo, nuove candidature per le amministrative

 

Candidatura “civica” per l’elezione a sindaco di Rapallo.  L’ultimo candidato è Andrea Pescino, ex esponente della destra di Forza Nuova, ora passato sotto l’ala di Giacomo Bertone, segretario dell’Unione dei Consumatori e dei Pensionati. Bertone è un genovese attivo anche nelle Riviere e a Santo Stefano d’Aveto (impianti di risalita), dopo essere stato dipendente Iacp.
Pescino ha avuto durissimi scontri col vulcanico politico rapallino Ezio Capurro, il quale lo ha denunciato per calunnia e diffamazione, quando Pescino ha guidato l’Osservatorio ligure Anomalie del Sistema (un’associazione dedita al controllo della politica).
La politica giustizialista e di destra a Rapallo ha un’antica tradizione. Negi anni ’60 e ’70 la destra neofascista a Rapallo era molto radicata, forse perché si era coagulata attorno alla figura ideale del poeta Ezra Pound. In seguito anche a Rapallo è cresciuto il denomeno del giustizialismo, utile anche ai movimenti civici che cercavano di emergere e di evitare il soffocamento da parte dei partiti dominanti. Occorre però distinguere tra giustizialismo e richiesta di moralità nella politica.
I candidati per le amministrative di Rapallo sono ora sei: il sindaco uscente Mentore Campodonico, sostenuto da Pdl e Lega; il PD, che però deve ancora decidersi a fare una scelta; Pescino; Mauro Barra (lista civica Progetto Rapallo). Liste civiche anche per Piergiorgio Brigati e Giorgio Costa. Resiste la sinistra della tradizione con Andrea Carannante (Partito Comunista dei Lavoratori).

Pescino è il sesto candidato ad annunciare la propria corsa a Rapallo. Nell’ordine di presentazione, segue Mentore Campodonico, Mauro Barra, Piergiorgio Brigati, Andrea Carannante e Giorgio Costa.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>