Published On: Gio, Apr 18th, 2013

Nuove tensioni sul fronte Costa – Capurro

costa-capurro-bgneroRAPALLO. C’è aria di tempesta in Piazza delle Nazioni dove i rapporti tra il Sindaco Costa ed il Presidente del Consiglio Capurro appaiono ogni giorno sempre più tesi. Un fronte di nubi, nutrito dalle diatribe sul bilancio degli scorsi giorni, che oggi si accresce con la ferrea opposizione del professore a due recenti assunzioni: quella di Silvano Mele (nominato membro dello staff del Sindaco) e di un nuovo dirigente.

“Caro Giorgio – scrive Capurro – abbiamo fatto insieme opposizione a Campodonico in merito all’utilizzo del portavoce e adesso fai rientrare dalla finestra, come collaboratore di staff, il dott., Mele con un costo mensile di circa 750 euro dal 1 aprile 2013 al 31 dicembre 2013, motivando la scelta con una “palese carenza di personale all’interno della segreteria del Sindaco, stante il congedo per maternità della Dott.ssa F.C.”.

Il Dott. Silvano Mele

Il Dott. Silvano Mele

La motivazione a base del provvedimento di giunta non è ovviamente credibile ( Mele che fa funzioni di segreteria sostituendo la segretaria assente per maternità!!) e, del resto, viene smentita nello stesso corpo della delibera nel punto in cui si dice che ” il predetto incarico viene affidato …..con particolare riferimento agli aspetti finanziari e tributari…….. “, tutti compiti che non venivano certo svolti dalla segretaria”.

Capurro chiede quindi la revoca della delibera affinché sia rispettata quella “volontà popolare che ha bocciato per ben due volte alle elezioni amministrative il dott. Mele: non essendo stato eletto né nel 2007, né nel 2012, ottenendo solo 46 preferenze, nonostante abbia fatto per 6 anni il revisore dei conti del comune. Questo reiterato insuccesso elettorale può, forse, essere spiegato dal fatto che il dott. Mele preferisce, legittimamente, dedicarsi alla propria attività professionale e ai suoi interessi personali nei giorni festivi, trascorrendo molto tempo nella vicina Avegno, per rispuntare un mese prima delle elezioni, come è avvenuto nella primavera 2012, e cercare di ottenere un posto in giunta.
Visto il grave insuccesso nelle elezioni amministrative, solo 46 preferenze, non gli è stato, giustamente, concesso il posto di assessore e, allora, ha cominciato a lavorare per farsi ritenere indispensabile, mandando addirittura messaggi in cui si criticava artatamente il mio operato e quello di alcuni funzionari, e rientrare dalla finestra come membro dello staff.
2) occorre rispetto dei ruoli e il dott. Mele, ottimo professionista, vuole fare tutto sostituendo anche il sindaco, come è avvenuto per la paventata nomina del dirigente lavori pubblici per la quale ha scelto lui il candidato
3) nella segreteria del sindaco, in attesa del rientro per fine maternità della tua segretaria, ci sarebbe, semmai, bisogno di persone a tempo pieno, come ha fatto il dott. Bavestrello che ha esaminato il problema bollette della luce con serietà e continuità e che, invece, per lasciare il posto a Mele è stato revocato e invitato a dimettersi dicendogli che l’incarico era finito e che non gi sarebbe stato rinnovato”.

Capurro prosegue il suo attacco invitando Costa a rinviare l’assunzione (già deliberata dalla Giunta comunale)  di un nuovo dirigente e, in ogni caso, a procedere con la massima trasparenza mediante procedure aperte (mobilità e concorso pubblico) raccomandando al Sindaco “di valutare personalmente i dirigenti, senza affidarsi a consulenti (si legga ancora una volta il nome di Silvano Mele – nda) che , a mio parere, non hanno il compito di scegliere i dirigenti”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>