Published On: lun, Nov 12th, 2018

Nuovo sistema per i corpi morti: così barche e yacht non rovinano i fondali

Dopo i disastri causati dalla Grande Mareggiata di ottobre 2018, riportiamo questa importante notizia per i fondali dei porti marina e naturali del Tigullio e della Liguria, da Giornale della Vela (cliccare qui per vedere il video).
Si chiama Eco-Mooring System ed è un sistema di ormeggio “amico della posidonia” e soprattutto ultraresistente
: “Pensate che l’anno scorso un cliente ci ha chiamato per ringraziarci: la sua barca, ormeggiata con il nostro sistema, era l’unica che non fosse stata scaraventata a riva dopo una tempesta a Porto Rico con venti a 90 nodi!” ci hanno raccontato dall’azienda americana.

Il funzionamento di Eco-Mooring è molto semplice e non prevede l’installazione di alcun corpo morto. Un’ancora speciale “ad elica” viene avvitata sul fondo e a quest’ultima viene collegato un pezzo di catena, a sua volta collegato a una cima ammortizzatrice elastica ad alta resistenza. Un pezzo di catena finale la lega infine al gavitello.

I vantaggi sono evidenti: il danno ambientale è minimo e i marina possono aumentare i loro lotti di ormeggio perché l’ancoraggio non si trascina e riduce lo spazio di rotazione, liberando spazio utile.

A seconda della composizione del fondo marino, esistono diverse tipologie di ancora a vite. Per info: http://boatmoorings.com/dmerrill@boatmoorings.com