Published On: Sab, Gen 25th, 2020

Oggi il varo della FREMM Emilio Bianchi. Si rafforza il contratto da 4 MLD col Qatar

Nella mattinata di sabato 25 gennaio a Riva Trigoso Fincantieri varerà la fregata multimissione classe FREMM Daniele Bianchi, destinata alla Marina Militare italiana.
Come è noto, il programma italiano prevedeva in tutto la costruzione di 10 unità, in due configurazioni; le 6 Bergamini GP (General Purpose) e le 4 Margottini ASW (Anti Submarine Warfare). La Emilio Bianchi è l’ultima unità tra quelle inizialmente previste per l’Italia, ma sicuramente per i cantieri italiani il lavoro nei prossimi anni e decenni è già prenotato, e quello di Riva Trigoso in Liguria è quello che più di tutti è impegnato.

All’estero la presenza di Fincantieri è imponente. Dopo la partecipazione al progetto di centrale nucleare a fusione (ITER potrebbe dare al mondo energia a zero emissioni e sicurezza totale) in realizzazione in Francia, oggi il gruppo italiano RAFFORZA LA PARTNERSHIP STRATEGICA CON IL QATAR
Fincantieri e il Ministero della Difesa del Qatar, attraverso Barzan Holdings, società posseduta al 100% dal Ministero della Difesa del Qatar e responsabile per il potenziamento delle capacità militari delle forze armate dello Stato, hanno firmato a Doha un Memorandum di intesa (MoU) volto a rafforzare la partnership strategica attraverso la valutazione e gli studi di nuove tecnologie e capacità, che potrebbe portare alla futura acquisizione di nuove unità già nel 2020.

I programmi previsti dal MoU includono, tra gli altri, la progettazione, la costruzione e la gestione della base navale, la gestione dell’intera flotta navale, l’implementazione di nuove tecnologie come il Digital Radar e la Cyber Security nonché la fornitura di nuove unità navali e sottomarini all’avanguardia.

La firma è avvenuta tra l’Amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono e, per il Ministero della Difesa del Qatar, il Presidente di Barzan Holding, Nasser Al Naimi, alla presenza del vice Primo Ministro e Ministro di Stato per gli Affari della Difesa Khalid Bin Mohammed Al Attiyah e dei vertici delle forze armate del Paese. 

L’intesa implementa la strategica relazione tra Fincantieri e le forze armate del Qatar e si inserisce nella strategia di sviluppo del business della società in Medio Oriente. Il Gruppo, infatti, ha firmato nel giugno 2016 un importante contratto con il Ministero della Difesa del Qatar, del valore di quasi 4 miliardi di euro, per la fornitura di sette navi di superficie, attualmente in corso di costruzione nei cantieri italiani del Gruppo. Il contratto include la costruzione di quattro corvette della lunghezza di oltre 100 metri, una nave anfibia (LPD – Landing Platform Dock) e due pattugliatori (OPV – Offshore Patrol Vessel) e dei servizi di supporto in Qatar per ulteriori 10 anni dopo la consegna delle unità.

Per rafforzare ulteriormente la propria posizione nello scacchiere mediorientale, Fincantieri ha costituito a Doha Fincantieri Services Middle East, che sarà il fulcro di tutte le attività di servizi e di post vendita sulle navi militari del Gruppo nel Paese.