Published On: Mer, Apr 17th, 2013

Orti sociali: lunedì l’inaugurazione.

orti sociali rapallo_RAPALLO. Saranno inaugurati sabato 20 aprile alle 10:30 gli orti sociali realizzati dal Comune di Rapallo in Via Della Pineta, Località Santa Maria del Campo.

Dopo la benedizione degli orti impartita dal Parroco di Santa Maria Don Luciano Pane ed il saluto delle Autorità presenti, i 7 appezzamenti di terreno verranno consegnati agli assegnatari.

Sono pervenute in comune 16 domande (di cui 2 in ritardo) per l’assegnazione di un orto sociale.

Segue comunicato diramato dall’Amministrazione rapallese

Gli orti sociali sono appezzamenti di terreno del comune di Rapallo che vengono destinati alla coltivazione di ortaggi, erbe aromatiche, fiori, con l’obiettivo di coinvolgere gli anziani in attività occupazionali al fine di rompere l’isolamento, di incentivare i momenti di socializzazione ed incontro.

Gli orti sociali fanno parte a tutti gli effetti del verde pubblico, pertanto sono affidati per le manutenzioni straordinarie al gestore del verde pubblico che ne curerà anche l’approvvigionamento idrico.

Per una migliore gestione degli orti è stato costituito il Comitato di Gestione composto da un rappresentante degli assegnatari e da due incaricati dall’amministrazione comunale, uno del Servizio Sociale e l’altro del Servizio Parchi e Giardini.

Il rappresentante degli assegnatari viene eletto a maggioranza dall’assemblea degli ortolani.

Il comitato di gestione ha il compito di affrontare tutte le questioni relative alla conduzione degli orti, effettua riunioni periodiche.

Il Comitato ha il compito di esaminare e decidere in merito ai comportamenti ed alle controversie inerenti la gestione degli orti, al rispetto delle norme fissate dal presente disciplinare.

Qualora si verifichino casi di furto o atti di vandalismo o ulteriori comportamenti incompatibili con la conduzione dell’orto da parte degli assegnatari, il Comitato di Gestione potrà provvedere all’ammonizione, alla sospensione cautelare dell’inadempiente, ed eventualmente alle revoca dell’assegnazione.

Ogni unità coltivabile sarà delimitata da apposita recinzione e numerata. Gli assegnatari sono tenuti a rispettare i limiti del terreno loro concesso e a mantenere l’area in stato decoroso. Il concessionario dell’area non potrà svolgere sul terreno attività diversa da quella della coltivazione ortofrutticola e floreale; in ogni caso la produzione ricavata non potrà dare adito ad attività commerciale o a scopo di lucro, ma sarà rivolta unicamente al conseguimento di prodotti per uso proprio e dell’ambito familiare.

Questo progetto è in via sperimentale, il sindaco Giorgio Costa in questo periodo di grave crisi economica sta valutando insieme all’Assessore Salvatore Alongi, al consigliere Mariella Gerbi, con la collaborazione degli uffici competenti all’individuazione di ulteriori terreni comunali per ampliare l’offerta di orti sociali a fasce diverse dagli anziani.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>