Published On: Lun, Apr 18th, 2016

Orto didattico a Zoagli

Fortemente voluto da insegnanti, genitori ed alunni, tenacemente perseguito dall’Amministrazione Comunale con l’aiuto dei cittadini zoagliesi e dell’azienda sponsor Vivai Cademartori, l’orto della scuola primaria e secondaria  di Zoagli è stato inaugurato giovedì 14 aprile alla presenza delle autorità con una cerimonia alquanto teatrale.

Subito dopo il nastro verde, in attesa del tradizionale taglio, sorretto da due bambini della classe prima, un grande manifesto illustrativo indicava la strada alle classi schierate lungo i vialetti, classi che recavano cartelli plastificati con disegni e indicazioni degli ortaggi che, verranno piantati e coltivati nell’orto: fragole, pomodori, zucchine, insalata, basilico, che Vivai Cademartori ha generosamente fornito alla scuola.

L’orto è ricavato in una fascia di terreno cintato che si trova proprio di fronte alla scuola, con accesso comodissimo dalla strada, facilmente irrigabile, ed è stato zappato a mano dal signor Tonino, cittadino di Zoagli che lo ha reso perfettamente pianeggiante e coltivabile, adatto anche a bambini molto piccoli.

La proposta dell’orto è arrivata dall’assessore all’Istruzione Angelo Sacco. Tra i docenti che seguiranno l’orto didattico, la maestra Enza Morrone, coordinatrice di Plesso, e la collega Vilma Arata, cui si è unita la professoressa Laura Bordo della scuola media di Zoagli.

La maestra Morrone afferma: “La scuola deve scendere dalla cattedra e avvicinarsi alla vita, alle cose. L’esperienza diretta fa maturare conoscenze incancellabili, molto più di una lezione. Il valore educativo della coltivazione di un orto è molto alto: insegna la costanza (occorre una cura quasi quotidiana); la pazienza (non bisogna avere fretta); la fatica (la terra è bassa e richiede lavoro); l’utilità (si producono ortaggi buoni e genuini); la gioia (dà soddisfazione per chè consente di realizzare un progetto). Il progetto si concluderà con un pranzo sulla spiaggia, a base dei prodotti coltivati dai bambini e cucinati dai loro genitori.”

Testo inviatoci dalla dirigente scolastica Elisabetta Abamo

Zoagli

Zoagli

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>