Published On: Mar, Nov 6th, 2012

Ospedale di Rapallo. Bagnasco: “servono fatti concreti, non parole al vento”

Share This
Tags

Roberto-BagnascoRAPALLO“No, asses­sore Mon­taldo, i cit­ta­dini di Rapallo non hanno l’anello al naso — esclama il con­si­gliere regio­nale Roberto Bagna­sco — hanno biso­gno di fatti e scelte con­crete, non di parole al vento.

Con­clusa l’audizione in Con­si­glio Comu­nale dell’assessore regio­nale alla Salute, i quat­tro con­si­glieri regio­nali pre­senti (Capurro, Bagna­sco, Chiesa e Limon­cini) ave­vano pro­messo una bat­ta­glia con­giunta a difesa dell’ospedale di Rapallo.

“Dichia­ra­zioni molto gravi – stig­ma­tizza il Con­si­gliere Regio­nale del PDL — il voler far pas­sare scelte di tipo ideo­lo­gico poli­tico che tutti pen­sa­vano ormai supe­rate, è un fatto par­ti­co­lar­mente nega­tivo sopra­tutto in un momento in cui la situa­zione eco­no­mica del paese richiede una serietà di intenti ed una capa­cità di scelte che devono pre­scin­dere da pregiudizi.

Il man­cato poten­zia­mento del primo inter­vento a soste­gno dell’attività inso­sti­tui­bile del Dea di Lava­gna, nono­stante il numero degli accessi in que­sto ultimo anno sia aumen­tato in maniera espo­nen­ziale, indica una visione asso­lu­ta­mente miope masche­rata da scelta tec­nica. A soste­gno di tale tesi basta ricor­dare che in Regione Ligu­ria, per altri primi inter­venti si stanno usando pesi e pro­to­colli diversi”.

Secondo Bagna­sco, l’Assessore Mon­taldo avrebbe supe­rato ogni limite boc­ciando la pos­si­bi­lità di inse­rire car­dio­chi­rur­gia e chi­rur­gia vasco­lare all’interno dell’ospedale di Rapallo“masche­rando una legit­tima anche se scri­te­riata scelta di tipo poli­tico con moti­va­zioni di tipo sani­ta­rio ed eco­no­mico”. Cita a sup­porto una una rela­zione della Asl4 in cui lo stesso ente attri­bui­sce meriti ad Iclas (più comu­ne­mente chia­mata Villa Azzurra) e giu­dica la sua attuale sede non otti­male dal punto di vista strut­tu­rale e logi­stico tanto da por­tare “a con­si­de­rare la dispo­ni­bi­lità di que­sta Asl di acco­gliere le pre­sta­zioni di car­dio­chi­rur­gia e chi­rur­gia vasco­lare (spe­cia­lità non pre­senti nei pre­sidi di Asl4) all’interno del polo ospe­da­liero di Rapallo; ciò con­sen­ti­rebbe di alleg­ge­rire in maniera signi­fi­ca­tiva i costi di fun­zio­na­mento del polo aumen­tando nel con­tempo la sicu­rezza dei pazienti”.

“Una smen­tita cla­mo­rosa delle ragioni addotte dall’Assessore Mon­taldo per giu­sti­fi­care la sua posi­zione — con­clude Bagna­sco auspi­cando che  “i Con­si­glieri Regio­nali della sua mag­gio­ranza pre­senti in Con­si­glio Comu­nale sap­piano far valere la loro voce nel dibat­tito che si svol­gerà in Com­mis­sione ed in Con­si­glio Regio­nale nei pros­simi giorni”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>