Published On: Lun, Lug 15th, 2013

Ospedale di Sestri Levante al centro del prossimo consiglio comunale

capigruppo maggioranza Sestri LevanteSESTRI LEVANTE. Riflettori puntati, ancora una volta, sul futuro del nosocomio cittadino. Nell’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale sarà infatti presente la mozione dei capogruppo di maggioranza Matteo Maggi, Mauro Battilana, Manlio Bandini, Piero Benvenuto, Giorgio Grino a oggetto “L’ospedale di Sestri e il piano di riorganizzazione sanitaria”.

“Nell’ambito della Asl 4 Chiavarese il polo ospedaliero di Sestri Levante è considerato strategico e fondamentale per le prestazioni sanitarie che offre e mette a disposizione dei cittadini, e per questo motivo va salvaguardato e potenziato attraverso iniziative concrete mirate ad una sempre migliore fruizione della sua offerta assistenziale – spiegano i capigruppo -. L’offerta ospedaliera del polo di Sestri Levante è associata a servizi territoriali ambulatoriali e diagnostici, servizi domiciliari integrati al bisogno con i servizi sociali; in particolare, la struttura sanitaria di Sestri Levante, unico esempio nell’ASL 4, è sede congiunta del distretto sociosanitario N° 16. Impegnamo il sindaco e la Giunta a vigilare affinché gli obiettivi, prospettati dalla razionalizzazione della rete di cure ed assistenza dell’Asl 4, vengano conseguiti nell’interesse sanitario di tutta la popolazione; di mettere in atto ogni azione di sensibilizzazione nei confronti della Direzione dell’Asl 4 e della Regione Liguria, al fine di valorizzare la rete di cura e assistenza presente a Sestri Levante, a partire dal Polo Ospedaliero di Sestri Levante, alla Residenza Protetta Le Due Palme e la rete dei servizi territoriali”.

albino armaninoArriva invece dai consiglieri di opposizione Albino Armanino, “Futuro per Sestri Levante”, e Marco Conti, “Popolo per Sestri”, un’interrogazione a risposta scritta sul piano di ridimensionamento che sta interessando l’ospedale cittadino. “Abbiamo rilevato che la richiesta di assunzione di nuovi infermieri è stata respinta e sostituita dall’accorpamento di reparti, onde permettere al personale di andare in ferie.  Medicina accorpata a Pneumologia (28 posti letto in meno), Chirurgia accorpata a Urologia  (20 posti letto in meno) con l’apertura di un reparto di cure intermedie (18 posti letto) paragonabile ad una RSA – spiegano i consiglieri -. Secondo voci non confermate, dal prossimo anno Urologia pare venga trasferita a Rapallo e Medicina a Lavagna in cambio di una struttura di Medicina di Gruppo che prevede una collaborazione fra medici di famiglia con qualche posto letto per il ricovero di pazienti. Interroghiamo dunque il sindaco e la Giunta per conoscere quali misure intendano adottare per evitare che la nostra città rimanga senza il suo ospedale, struttura che oltre a Sestri Levante serve anche tutto l’entroterra sino ad arrivare alla provincia di La Spezia, e quali percorsi intendano intraprendere a livello istituzionale per salvaguardare la salute dei propri concittadini”.

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Buona Sanità ha detto:

    Vorremmo che i Consiglieri sestresi si interrogassero anche sui milioni (3?4?5?) spesi in opere assolutamente non necessarie. Ricordiamo ancora che l’Ospedale di Recco fu oggetto di opere per 9 milioni e chiuse il giorno dopo la fine dei lavori. “In passato si è sbagliato molto” ebbe a dire l’Assessore Montaldo interrogato nel merito. Nel presente stiamo sbagliando ancora? E poi: chi ha sbagliato in passato chi era? che fine ha fatto? Insomma vorremmo sapere fino a quando la Sanità spenderà inutilmente i nostri soldi.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>