Published On: lun, Set 3rd, 2018

Ottime performances economiche per Mediaterraneo servizi

In Italia tutti adorano Keynes e lo statalismo. I cittadini adorano essere “servi volontari“, come li definiva nel 1600 Etienne de la Boétie. I partiti sono tutti per il centralismo dello Stato e per i lavori pubblici come motore per l’economia.
Naturalmente, tutto ciò è sbagliatissimo: Keynes in Italia è completamente inapplicabile, secondo gli economisti seri, però tutti i politici lo applicano (vedi in particolare QUI, e in generale QUI)… I risultati si vedono (in fondo al testo)…
Detto ciò, solo un ideologo integralista e antiscientifico potrebbe fare come fan tutti gli italiani: mangiare il cranio di chi non la pensa come lui, cannibalizzarsi l’un l’altro come tanti Conte Ugolino, affermare come il Profeta più infallibile che “le cose stanno così” sempre e comunque.
Il che è quasi sempre vero: pensiamo ad Alitalia, Acea, Amga, e alle migliaia di società partecipate italiane. Tutte orrende, in passivo, fallimentari in una qualsiasi nazione democratica e a libero mercato (il che non significa come in Italia dare il potere a imprenditori collusi, ma al contrario permettere ai cittadini di lavorare, fare prodotti, venderli col criterio della qualità e del prezzo).

Purtuttavia esistono casi di eccellenza e anomalia anche nelle società partecipate, come nel caso di Mediaterraneo Servizi di Sestri Levante. La precedente fondazione Mediaterraneo, che si basava su un duplice padrone, Provincia di Genova e COmune di Sestri Levante, in oltre 15 anni di attività non ha raggiunto risultati economici o di missione.
Da quando è guidata da un manager ed è finanziata dal solo Comune di Sestri, le cose sono migliorate.
Di seguito il comunicato sui risultati ottenuti nel primo semestre 2018.

Nell’ultima settimana di agosto Mediaterraneo Servizi ha presentato al Comune di Sestri Levante, socio unico della società in house, il bilancio relativo al primo semestre 2018. Il valore della produzione al 30 giugno si è attestato ad €uro 884.153, in crescita del 26% rispetto al 2017 quando si era fermato ad €uro 700.790. Allo stesso modo il risultato economico positivo del primo semestre passa da €uro 52.157 ad €uro 80.738 in crescita di oltre il 54% sull’anno scorso. Il canone di concessione pagato per gli immobili in affidamento dal Comune di Sestri Levante sale per il primo semestre ad €uro 88.953 confermando la buona redditività del patrimonio immobiliare comunale.

In questi primi giorni di settembre si può già tracciare un quadro positivo relativo alle manifestazioni ed alle attività realizzate da Mediaterraneo Servizi nel 2018. A questo buon risultato in termini di crescita culturale e di promozione turistica, va a sommarsi la solidità del bilancio societario. Fatturato, canone di affitto del patrimonio immobiliare, risultato economico: tutti indicatori in miglioramento rispetto all’anno precedente” dichiara Marcello Massucco amministratore della società partecipata comunale “Ad ulteriore conferma della buona qualità dei servizi erogati inoltre, negli ultimi mesi diversi soggetti pubblici e privati del Tigullio e non solo, hanno affidato a Mediaterraneo la gestione di alcuni servizi turistici, che permettono di avviare una politica di crescita estesa oltre i confini della nostra città”.

M. Massucco