Published On: Mer, Feb 12th, 2020

Ottimi risultati economici e turistici per la Calata Ovest del porto Marina Chiavari

Uno dei migliori asset turistici di Chiavari, con la magnifica collina delle Grazie, la vallata di Leivi e il centro storico, è il Marina Chiavari, il moderno porto diportistico che vanta una ottima gestione (attuale presidente: Pierluigi Piombo), con storiche performances economiche.
Marina Chiavari è una prestigiosa base diportistica nel sistema turistico ligure e del Tigullio, visto che si trova a poche miglia sia da Portofino che dalle Cinque Terre nonché dalle mete più frequentate di Toscana, Sardegna, Corsica (molto vicina dal Tigullio) e Costa Azzurra.

L’attuale struttura, che ospita oltre 500 imbarcazioni  ha aumentato la sua ricettività con l’ampliamento, denominato Calata Ovest, dove vi sono 151 ulteriori posti barca tra gli 8 ed i 24 mt, oltre a 107 posti auto e 80 box auto coperti, offrendo tutti i servizi più moderni legati all’uso ed alla manutenzione della propria imbarcazione.

Si è appena concluso il primo anno di Marina di Chiavari – Calata Ovest dopo l’ingresso nel gruppo Marinedi e i dati sono più che positivi con una crescita significativa:
– aumento del 110% sui transiti;
– del 38% sui contratti annuali e pluriennali;
– del 34% in più sul fatturato globale.

La direttrice del porto, Chiara Vigo, spiega le ragioni del successo internazionale: “Il nostro impegno in loco ma anche la nostra presenza ai principali saloni internazionali, come Genova, Parigi o Dusseldorf , ha fatto sì che il nome di Chiavari girasse nel mondo e portasse a Calata Ovest imbarcazioni che battono bandiera di tutti i Paesi del mondo: dal Regno Unito come dal Cile; dall’Australia come da Malta e persino dal Belize e dalla Polonia. Sicuramente il miglior risultato per noi, è la soddisfazione manifestata della nostra clientela, che ha innescato anche il passaparola tra diportisti che cercano certi standard di qualitàAd oggi, ci rimangono da allocare solo una quindicina di posti tra banchina sottoflutto e pontile principale e stiamo programmando di allestire degli ormeggi in più fino a 20 m in diga. Nuovi potenziali clienti ci contattano giornalmente perché hanno sentito dire che: ‘a Calata Ovest si sta molto bene”.

Questa mattina Chiara Vigo e Franco Cavagnaro hanno partecipato al “comitato di benvenuto” che ha accolto una delegazione di nove ufficiali della Guardia Costiera degli Emirati Arabi, accompagnati a Chiavari dall’ammiraglio Daniele Intellisano, per un work shop presso la sede di Navimeteo.

Marina Chiavari, Calata Ovest