Published On: Ven, Apr 11th, 2014

Paita: altri 2,2 mln per ripristino strade danneggiate dal maltempo

GENOVA. Ammontano a 2,2 milioni di euro i finanziamenti stanziati dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle infrastrutture Raffaella Paita, per ripristinare le strade interrotte a seguito delle alluvioni che si sono succedute dall’ottobre 2013 al gennaio di quest’anno. Le risorse provengono dai fondi Par-FSC 2007-2013 (ex Fas) e serviranno a mettere in sicurezza e ripristinare la viabilità, sia comunale che provinciale. In particolare 1 milione e 94mila euro andranno a favore delle Province di Imperia, Savona, La Spezia. Per la provincia di Genova erano già state stanziate le risorse per la strada delle Ferriere e per il Ponte di Carasco; ulteriori 655mila euro sono stati stanziati per interventi su strade comunali riguardanti il Comune di Gorreto, Sestri Levante, Rocchetta Nervina, Moconesi, Lumarzo e Carpasio. Infine 455mila euro, provenienti da un vecchio finanziamento FAS dell’alluvione 2011 nello Spezzino, saranno riutilizzati per ripristinare strade nei Comuni dello Spezzino di Arcola, Lerici, Varese Ligure e Ortonovo. “Stiamo cercando di andare incontro a tutte le richieste piu’ urgenti provenienti dai territori – ha spiegato l’assessore Paita – e con questi finanziamenti siamo riusciti a far fronte alle situazioni piu’ di emergenza. Nelle prossime settimane contiamo di procedere con altre richieste”.

Displaying 3 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Mykros non me ne dimentico. E’ sempre così. Per tenere il paese in ordine ci vorrebbero due elezioni l’anno.

  2. Mykros ha detto:

    Gatto Nero, dimentichi che siamo alla vigilia di un importante appuntamento elettorale. Ne riparliamo dopo le elezioni?

  3. Gatto nero ha detto:

    Ma come avete sempre detto che non ci sono fondi (le casse languono) per rimettere a posto questa regione che risulta disastrata. Ora,improvvisamente,come il coniglio che esce fuori dal cilindro del prestigiatore,si trovano milioni e milioni di euro. Mah,sarà un effetto strano, forse si saranno convertiti al cattolicesimo e stanno provando la moltiplicazione,non dei pani e dei pesci,almeno non credo,ma degli euro sì. Scusate,ma non ci potevate pensare prima che i disastri incidessero sul territorio? Mi suggeriscono e non ci avevo pensato,forse si avvicinano le elezioni? Forse,è la mia fervida immaginazione,nondimeno c’è qualcuno che ritiene il contrario!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>