Published On: Ven, Gen 18th, 2013

Pallanuoto femminile serie A1: le rapallesi si tuffano a Firenze per mantenere il primo posto

giulia rambaldi - nologames rapallo pallanuoto femminileRAPALLO. Trasferta fiorentina per la Rapallo Pallanuoto, che punta alla conferma del primo posto in classifica nel campionato di serie A1. L’avversaria da battere, sabato prossimo alle ore 15 presso la piscina Nannini, è la NGM Firenze Waterpolo, staccata di sole due lunghezze dalle gialloblu.

Per le rapallesi scenderà in vasca anche Giulia Rambaldi, milanese, classe 1986, una delle migliori in campo nell’ultimo match di campionato vinto 17 a 14 contro il Bologna.

A Firenze vi giocate il primato in classifica

E’ una delle partite più importanti, ma anche per questo più divertenti e stimolanti. Di sicuro andiamo là per vincere

Qual è l’umore nello spogliatoio? Dopo le due sconfitte con l’Imperia vi siete riprese nel migliore dei modi, con le vittorie contro Bogliasco e Bologna

Siamo in forma, così come lo sono altre squadre come Orizzonte Catania, Imperia e la stessa Firenze. Non è da sottovalutare nemmeno il Padova, anche se al momento non sta brillando. Possiamo giocarcela con tutte, potenzialmente abbiamo ancora margini di crescita”.

Oltre alla vittoria del campionato, l’obiettivo è conquistare un posto in Nazionale senior in vista dei Mondiali 2013?

Purtroppo in settimana non è arrivata la convocazione (per il mini ritiro di Ostia in preparazione alle prime due tappe della World League 2013, che mercoledì e sabato prossimi vedranno impegnato il Setterosa contro Olanda e Russia). Ma mi sento bene e in forma, lavorerò per fare in modo che la chiamata arrivi. Nel frattempo mi concentro sul campionato e sugli esami universitari per conseguire presto la laurea”.

[ Intervista di Silvia Franchi – addetta stampa Rapallo Pallanuoto ]

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>