Published On: Gio, Dic 19th, 2019

Parcheggi blu, bilancio di Marina Chiavari Ok: buone nuove per i disabili

Presentato in conferenza stampa il bilancio di Marina Chiavari relativo ai parcheggi a pagamento cittadini, dopo la “rivoluzione” della gestione della sosta avvenuta a settembre 2018.

Il comune di Chiavari ha optato per l’amministrazione diretta degli stalli blu grazie alla società partecipata Marina Chiavari, presieduta da Pierluigi Piombo. Nuovi parcometri con diverse modalità di pagamento (carta di credito, bancomat, resto contante), una nuova App a disposizione dell’utenza e il frazionamento della tariffa urbana: le novità introdotte un anno fa.

«Tempo di bilancio per la gestione in house della sosta a pagamento in città. Dal 17 settembre 2018 al 16 settembre 2019, Marina Chiavari ha versato nelle casse comunali 2448667.69 euro. Un incremento del 150%, se pensiamo che Apcoa, per circa 1500 stalli, annualmente versava al comune di Chiavari circa 950/980 mila euro. Nello specifico, i mesi più redditizi sono stati luglio 2018, con un incasso pari a 275897.63 euro, agosto 2018 con 262535.19 euro, ed infine dicembre 2018 con 209596.78 euro» spiega il presidente di Marina Chiavari, Pierluigi Piombo.

«Presentiamo una novità importante per il 2020, relativa ai parcheggi per disabili all’interno del territorio comunale: per la prima volta le persone invalide, che esporranno l’apposito tagliando rilasciato dal comune di residenza ed in presenza del titolare dello stesso, potranno parcheggiare gratuitamente per le prime tre ore di sosta – dichiara il primo cittadino Marco Di Capua – Questa mattina, ci siamo nuovamente confrontatati con la consulta disabili che ha condiviso e modificato il nostro progetto iniziale, apponendo ulteriori migliorie: infatti, Marina Chiavari in collaborazione con la Polizia Municipale porrà in atto tutte le forme di controllo che possano evitare l’utilizzo della gratuità in assenza del titolare».

Conclude Claudio Puppo, Segretario coordinatore della consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata di Regione Liguria «Chiavari era entrata nella black list, ovvero quei nove comuni liguri che fanno ancora pagare i parcheggi blu ai disabili, titolari del contrassegno. Il sindaco Di Capua, come aveva promesso in campagna elettorale, oggi porta a compimento un grande obiettivo: con la gratuità per le prime tre ore di sosta, dal 1° gennaio il comune uscirà da questa “lista nera”, adeguandosi a tutti gli altri comuni della Liguria, eccetto Rapallo, che permettono una migliore vivibilità e mobilità alle persone disabili».

Prolungamento diga e restyling del porto di Chiavari