Published On: Lun, Feb 1st, 2016

Parcheggio di Sant’Anna: mozione di M5S “Inagibile, allagato, si istituisca una commissione di valutazione””

Di seguito un comunicato stampa di M5S. A proposito del parcheggio di Sant’Anna, ci piace riferire una proposta paradossale.
1. – Il parcheggio non si può alzare di un metro dal livello attuale per vincoli di altezza. Se si rialza anche il soffitto, si deve rifare la passeggiata e si perderebbe la vista del mare;

2. – Il parcheggio non può essere spostato più a monte;

3. Tutti i lavori eseguiti finora sono stati inadeguati: i pennelli sono antiestetici e non risolvono il problema delle mareggiate a Sant’Anna zona che non è riparata dalla diga del porto o dall’isola. I “sacchi di pietre” non hanno evitato danni. La spiaggia non può avere un ripascimento, pena l’ulteriore insabbiamento della baia di Ponente.

4- Paradossalmente, l’unica misura efficace, sicura, di costi contenuti, sarebbe quella di rifare le “piscine di Sant’Anna” che sono state realizzate nel dopoguerra, utili ai bagni dei più piccoli e delle loro mamme, data l’acqua bassa e senza onde. Tali piscine 2.0 potrebbero avere un’apertura i lati così da non bloccare l’attività dei servizi balneari (spiagge attrezzate etc.) ivi disposti, che anzi sarebbero favoriti.

Comunicato di M5S

M5S Sestri Levante ha depositato presso la Segreteria Generale una mozione avente oggetto la struttura di proprietà Comunale denominata “Park di S’Anna”.

La mozione è stata presentata a seguito degli ennesimi danni che suddetta struttura ha subito per causa degli eventi temporaleschi meteo marini abbattutesi sul nostro litorale, infatti il “Park di S’Anna” è risultato essere inagibile e interdetto per ben due volte, invaso da sabbia e detriti d’ogni genere scaricati dalle onde attraverso le grate di areazione e le uscite di sicurezza presenti sul lato battigia, per ultimo è risultato essere allagato per l’ostruzione della condotta di scolo acque bianche posizionata a ponente della prospiciente spiaggia.

Come se non bastasse la struttura non solo è stata interdetta al suo utilizzo, ma chiusa con all’interno autoveicoli e ciclomotori che, di conseguenza, hanno subito danni alle carrozzerie e agli impianti meccanici.

M5S ricorda come sono state impegnate le ultime risorse a favore di suddetta struttura, con l’acquisto e la messa in opera dei famosi sacchi contenenti pietrisco (costati alla comunità circa 90000 €), risultati essere non solo “sperimentali” ma soprattutto “inefficaci” per la protezione di quest’ultima durante gli eventi temporaleschi meteo marini. A tale proposito nell’ordine del giorno che verrà votato, M5S chiederà quanto segue:

1) Di istituire una commissione atta a verificare: a) eventuali carenze tecniche e strutturali del progetto definitivo di costruzione dell’opera; b) eventuali difformità di costruzione dell’opera dell’azienda all’epoca aggiudicatrice dei lavori; c) eventuali responsabilità da parte dell’allora Responsabile Unico del Procedimento; d) eventuali responsabilità dei tecnici Privati e/o Comunali durante le fasi di collaudo della struttura;

2) Dare mandato all’Area Dirigenziale di competenza di verificare i danni subiti alla struttura e di quantificarli economicamente;

3) Dare mandato all’Area Dirigenziale di competenza affinché si attivi contattando anche dei consulenti esterni con lo scopo che venga redatto un progetto di massima a soluzione delle problematiche che annualmente ledono la struttura denominata “Park di S’Anna”;

4) Dare mandato all’Area Dirigenziale di competenza affinché qualsiasi futura opera inerente la struttura “Park di S’Anna” e la sua difesa, prima della sua realizzazione e del suo impegno economico con relativa determina dirigenziale, venga presentata, discussa e votata dal Consiglio Comunale.

Il tutto per evitare che nuovamente vengano impegnate delle risorse finanziarie senza alcun oggettivo e sostanziale progetto che garantisca la totale difesa del “Park di S’Anna” dagli eventi temporaleschi meteo marini.
parking sant'anna 3

parking sant'anna 2

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Giuppino ha detto:

    progetto fallimentare, non ci voleva uno della Nasa per affermarlo, bastava chiedere ad uno della bocciofila, ci avrebbe fatto risparmiare una valanga di soldi.
    e poi una domanda, ma chi ha dato l’agibilità? dal m5s mi aspetto che scrivano in procura ed alla corte dei conti e non limitarsi alle solite (inutili) mozioni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>