Published On: Gio, Mag 18th, 2017

Patto per il turismo in Liguria: Tassa di soggiorno utilizzata da 165 Comuni

Approvato in giunta regionale e presentato il progetto per la promozione turistica della Liguria che include la discussa questione della “tassa di soggiorno” per i turisti ospiti.
La tassa turistica in Liguria è stata finora adottata soltanto da 6 Comuni: Genova, La Spezia, Savona, Framura, Riomaggiore e Sarzana.
Nei Comuni turistici, l’impiego del 60% del gettito della tassa andrà concordato con le categorie, il rimanente comunque avere una ricaduta sul settore.

Il “Patto per il turismo” non è obbligatorio ed è stato sottoscritto da 165 Comuni liguri su 235 (incluse Genova, Savona, La Spezia e Imperia, sei enti parco regionali e numerose associazioni di categoria). L’intesa è stata siglata per la Regione dal governatore Giovanni Toti e dall’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino.

Sono previsti investimenti nel solo 2017 di 10 milioni di euro per il turismo.

“I tributi degli enti locali sono bloccati dal Piano nazionale di finanza pubblica, quindi per il 2017 la tassa di soggiorno non ci sarà in nuovi Comuni” chiariscono Toti e Berrino – “…Se l’imposta di soggiorno venisse introdotta l’anno prossimo, solo i Comuni turistici presenti nell’elenco potranno applicarla, con l‘impegno ad utilizzare il 60% del gettito per progetti condivisi con le organizzazioni imprenditoriali locali del settore, il restante 40% dovrà comunque essere sempre impiegato per migliorie che abbiano ricadute sul comparto”.

Si richiederà anche la partecipazione al progetto #Lamialiguria fornendo dati sugli eventi etc. del Comune che possono essere utili al turista. Idem per Wifi Liguria e per l’Agenzia In Liguria per la creazione e promozione dei prodotti turistici individuati dalla programmazione regionale e per la realizzazione di progetti turistici di eccellenza o inseriti nei programmi europei, il tutto anche in forma associata tra più Comuni o, in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati, gli uffici di informazione e accoglienza turistica.

Liguria, cartografia De Agostini