Published On: Gio, Nov 27th, 2014

Pazienti in fuga, l’ortopedia ligure in mano ai segaossa?

La percentuale di pazienti liguri in fuga è ormai elevata in tutti i settori. E’ stato approvato all’unanimità in Regione un Ordine del giorno del consigliere Gino Garibaldi sulla fuga di un settore specifico, quello dell’ortopedia. Chi deve affrontare un’operazione, si rivolge a strutture di eccellenza in Piemonte, Toscana, Emilia o altrove. Oggi servono strutture ospedaliere di eccellenza europea, mantenendo i servizi sanitari di base (chirurgia di urgenza, medicina etc.): per vincere la difficile battaglia economica della Sanità pubblica (“gratuita” per modo di dire, ormai, visto i costi delle analisi…) si devono sviluppare dei reparti di eccellenza. Non è certo possibile arrivare ai livelli della chirurgia epatica di Strasburgo: c’è anche una fuga di pazienti verso centri di questo tipo, gli unici a garantire la vita in operazioni di grande difficoltà. Si può tuttavia diventare degli attrattori di pazienti da altre Regioni, magari in settori come la geriatria etc. L’assessore Montaldo deve dare il via immediato a questo nuovo processo, l’unico in grado di evitare un aumento esponenziale dei costi del settore, mantenendoci su standard di decenza..

L’OdG approvato in Regione Liguria impegna a promuovere un’ indagine e a verificare i casi di disfunzioni nell’ ambito ortopedia. Qualcosa è migliorato (in altri decenni il reparto ortopedia in alcuni ospedali veniva chiamato “Porcopedìa”), ma nel frattempo altrove si è corso…

“I dati in mio possesso – dichiara Gino Garibaldi – ci dicono che la fuga di pazienti verso altre regioni sta raggiungendo livelli preoccupanti che ci devono far riflettere. La percentuale media regionale si attesta intorno al 27-29 % con la seguente suddivisione: ASL 1 imperiese 15-18 %; ASL 2 savonese 15-18 %; ASL 3 genovese 27-28 %; ASL 4 chiavarese 35-37 %; ASL 5 spezzina 41-43%. Chi si rivolge in altre strutture ortopediche fuori regione (in particolare Piemonte, Lombardia e Toscana) non lo fa per distinguersi ma perché è spinto da una oggettiva necessità che gli causa anche disagio e spese impreviste”.

Ospedale Sestri Levante 23maggio2014

Ospedale Sestri Levante

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>