Published On: Lun, Gen 20th, 2014

Pd Lavagna: Maurizio Pane chiede primarie aperte

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa di Maurizio Pane (ex candidato alla segreteria del Pd Tigullio, ranziano) sulle primarie del centrosinistra nel Comune di Lavagna, dove si voterà per le Amministrative della prossima primavera. Chiederemo un parere in merito al segretario del Pd Luca Garibaldi, per un chiarimento dopo le recenti polemiche contro le ventilate ipotesi di candidatura unica dell’attuale vicesindaco Caveri.

Riteniamo che lo strumento delle primarie aperte, come del resto dimostrato dal clamoroso scarto numerico tra i dati dei votanti per il segretario di federazione (circolo di Lavagna 46) e quelli per il segretario nazionale (Lavagna 601), sia irrinunciabile per un partito come il PD che vuole, nella sua azione politica, ridurre l’enorme distacco oggi esistente tra i cittadini e la politica.

Far esprimere i cittadini, al di là dell’appartenenza a un partito politico, “costringerli” a discutere di contenuti politici locali e nazionali, non può che far bene alla politica e alla democrazia.

Parlare di contenuti e confrontarsi sugli stessi è un missione che il nuovo segretario del PD, Matteo Renzi, ha sempre esplicitato nei suoi interventi dopo la sua elezione.

Per queste ragioni riteniamo che la scelta del candidato sindaco dello schieramento di centro sinistra a Lavagna non possa prescindere da primarie aperte e che tutte le forme di “investitura diretta” interna agli organismi di partito non possano che nuocere, non solo al nostro schieramento ma all’intera città.

Per questo riteniamo che Lorenzo Dasso, sostenuto dall’area  che si identifica nel progetto di Renzi, dai Comunisti Italiani locali oltre che da una parte della società civile che ha appoggiato la Lista Civica Uniti per Lavagna nel 2009, possa rappresentare una valida opzione per la coalizione a Lavagna.
LORENZO DASSO
Architetto 47 anni, sposato 2 figli, di Lavagna dove la sua Famiglia da anni è impegnata nel settore della ristorazione essendo proprietari del ristorante il Raiou di Cavi Borgo.
Consigliere Comunale di Lavagna, fa parte della Giunta come Assessore con le seguenti Deleghe: Demanio marittimo – Agricoltura – Pesca.
Come assessore si è adoperato ed è stato capofila per l’iniziativa Ciclovia dell’Ardesia in festa del maggio 2012 con circa 500 partecipanti in bici tra Lavagna e Tribogna, e per l’iniziativa Lavagna città del cavolo di dicembre 2013, evento dedicato alle coltivazioni di ortaggi locali.
Dasso fa parte dell’Osservatorio dei Fenomeni Urbani della Società Economica di Chiavari (come Architetto).

Lorenzo Dasso

Lorenzo Dasso

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Beh, si tratta (se capiamo bene la proposta fatta per Lavagna) di un’alleanza tra “bolscevichi” -come li chiama Lei- con “progressisti”.
    Viene proposta come alternativa al Pd standard. I risultati della proposta si vedranno a) nelle eventuali primarie; b) nelle elezioni.

  2. Pino ha detto:

    Domanda sincera.. ma a chi si vuol far credere che Dasso sia un Renziano???
    Pane,sarà in buona fede (forse).. ma anche Dasso è un bolscevico della prima ora!!

    I 46 voti della segreteria di federazione.. ma avete presente chi è il segretario lavagnese??? ..la gente seria non perde tempo con un essere ed una dirigenza cittadina del genere!!
    Basta!!!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>