Published On: Gio, Nov 26th, 2015

Pellegrini dalla Liguria a Roma nel primo Giubileo del 1300

Il Circolo Culturale “Fons Gemina” propone la presentazione del libro “La bisaccia, il bordone e il sanrocchino” di Ivaldo Castellani, martedì 8 dicembre presso “Il Salotto dell’Antica Casa sul Mare – Hotel Rosabianca”, alle ore 17.

Interverranno l’autore, lo scrittore e giornalista Sandro Sansò e l’architetto Alessandra Rotta, esperta di storia locale e nuovo Consigliere di “Fons Gemina”. “Un libro coinvolgente – sottolinea il presidente  Gianni Arena – scelto e proposto con criteri mirati. Infatti, i due protagonisti sono in viaggio verso la Roma del primo Giubileo, nel milletrecento. E abbiamo scelto, in tema, la data dell’8 dicembre – apertura del nuovo Giubileo Straordinario – per evidenziare le assonanze fra i protagonisti del libro di Ivaldo Castellani e quanto accadrà, nello stesso giorno, agli occhi del mondo”.  Ivaldo Castellani, chiavarese di nascita, cresciuto alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, attore, autore, regista, e attuale direttore artistico del teatro “Rina e Gilbero Govi”, dopo il successo del primo libro “Un Caruggio ed una Bottega” (di cui ha curato anche la trasposizione teatrale) ha dato alle stampe “La bisaccia, il bordone e il sanrocchino”. Storia di due monaci colombaniani – Bernardo e Galvano – che partono da Bobbio verso la Roma giubileiana, dovendo passare per Genova su specifico invito dell’Abate; da lì, il loro cammino li porterà, tra l’altro, anche nella zona della nostra Valle Christi. E molti saranno gli incontri e gli imprevisti che i due incontreranno nel loro percorso.

Per scoprirli, e lasciarsi trasportare dall’atmosfera, l’appuntamento è martedì 8 dicembre alle ore 17 presso “Il Salotto dell’Antica Casa sul Mare – Hotel Rosabianca”. La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.
FonsGemina

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>