Published On: Ven, Gen 27th, 2017

Perplessità M5S sulla gestione del porto turistico di Chiavari

Il Meetup 5 Stelle Chiavari, dopo la riunione svolta ieri presso il Comune di Chiavari, relativa alla gestione del Porto turistico, esprime “la conferma di tutti i dubbi” e i problemi della struttura.

Il tema centrale era su Marina Chiavari e Alaggi, in assenza di Tigullio Shipping, “la parte che forse oggi preoccupa di più perché da questa dovrebbero dipendere le fortune della parte nuova del porto. Hanno provato a dimostrare il contrario, ma nel porto si conferma che si sia sviluppato un sistema a scomparti che sono cose diverse, lavorano insieme e non remano tutti dalla stessa parte…”

“…La relazione del dott. Mangiante, molto precisa e dettagliata purtroppo ha fatto emergere, oltre che coni d’ombra, anche questi errori del passato che gioca forza vengono ora portati avanti senza presa di posizione di alcuno, soprattutto dell’Amministrazione, che come al solito ha delegato ed adesso finge di essere estranea, davanti a storture enormi che ieri sono venute fuori a piè sospinto. Lo stesso dott. Mangiante ha ribadito che non si fanno figli e figliastri, il porto deve solo funzionare, ma ci sono debiti e crediti che non si possono riscuotere per gli errori presenti in questi contratti, che giocoforza li rendono irrisolvibili anche con il ricorso ai Tribunali. La vicenda del carro-ponte è grottesca e completamente fuori controllo perché per non farlo smontare, per il costo, è li a vagare in zona F. Poi da una parte si denuncia che l’area F, pur con la scusa che è ristretta rispetto al passato abbia incassi in caduta libera. Dall’altra parte però raccontano che qualcuno ha formalizzato un sistema per il quale arrivano le barche e queste non sono neppure registrate e possono stazionare in questo grigio amministrativo. Tutte questioni da puro danno erariale. Il dolce finale si è avuto quando il dott. Mangiante ha  illustrato una proposta transattiva tra Alaggi e Marina Chiavari di giugno 2016, ancora al suo esame, scritta integralmente, ma non  riportante  una cifra in euro. Cifra in bianco per intenderci. Chi lo metterà quel numero? Chi ha fatto si che la vicenda del Porto abbia preso la piega del non controllo? Forse non servono i  posteri per risolvere questa sentenza”. Addetto stampa meetup 5S Roberto Traversi

Prolungamento diga e restyling del porto di Chiavari