Published On: Mer, Feb 3rd, 2016

Pesca sportiva nelle aree portuali di Sestri levante ammessa. I dettagli dell’ordinanza

Sul sito della Guardia Costiera di Santa Margherita Ligure è stata pubblicata l’ordinanza a firma del C.te, Tenente di Vascello Elisa Petrosino, che disciplinerà l’attività di pesca sportiva nell’ultimo tratto della banchina foranea dell’approdo sestrese.

Secondo noi restano alcune problematiche già denunciate nel corso di un incontro pubblico lunedi scorso. Per esempio, se un ragazzo vuole provare a pescare nella baia di Ponente, dovrà per forza chiedere un’Autorizzazione in carta da Bollo? Fuori dalle aree portuali non potrà proprio pescare. Lungo il molo, avrà l’obbligo di richiedere l’autorizzazione in carta da bollo. Certo semplificare la vita e insieme garantire l’ordine del territorio è un compito difficile.

Il divieto era scattato lo scorso settembre in ragione dei lavori che il Comune aveva programmato in favore delle locali imprese ittiche e che oggi risultano terminati dove l’area della banchina portuale risulta completamente riammodernata.

Dopo alcuni incontri svolti nella sala della Giunta Comunale di Sestri Levante, sentite le organizzazioni dilettantistiche e valutata la sicurezza per tale attività nel tratto di banchina richiesto, è stata lasciata la possibilità di valutare tutte le singole realtà destinando parti di aree portuali appositamente individuate. Si è giunti pertanto ad un provvedimento condiviso, dove l’attività sarà effettuata alle seguenti condizioni:

1- mediante rilascio di apposita autorizzazione previa presentazione di apposita istanza in marca da bollo secondo il modello allegato all’ordinanza pubblicata o reperibile presso il Locale Ufficio della Guardia Costiera di Sestri Levante, a cui sono demandati i controlli e la vigilanza;

2- utilizzo di una sola canna per pescatore con metodo roubasienne ( canna fissa ) ovvero senza mulinello;

3- sono vietati tutti gli altri attrezzi e lenze a mano nonché quelli da lancio ivi compresi i “pasturatori” a fionda.

4- l’attività potrà essere svolta tutti i giorni fino al 30 aprile dalle 8.00 alle 20.00;

Considerato che il tratto di banchina individuato (di colore rosso sulla planimetria) è quello destinato all’ormeggio alle unità in transito, in tal caso i pescatori sportivi dovranno terminare immediatamente l’attività di pesca.

Il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure, Tenente di Vascello (CP) Elisa Petrosino ricorda infine le normative in materia di quantitativi pescati (non superiori a 5kg per persona) nonché il rispetto delle taglie minime dei prodotti ittici; al fine di rendere edotti i pescatori dilettanti, all’autorizzazione di cui al punto 1 verrà allegato un dettagliato elenco dei prodotti ittici sottoposti a taglia minima con denominazione italiana/commerciale/scientifica.

Sanzioni
Chiunque esercita l’attività di pesca sportiva al di fuori degli spazi, così come individuati all’art. 1 del presente provvedimento, anche in presenza di autorizzazione, sarà soggetto, salvo che il fatto non costituisca reato, alla sanzione amministrativa ex art. 1174/1 del Codice della Navigazione.
Chiunque risulterà intento ad esercitare l’attività di pesca all’interno degli spazi individuati sprovvisto di autorizzazione sarà soggetto, salvo che il fatto non costituisca reato, alla sanzione amministrativa di cui all’art. 1168 del Codice della Navigazione.
Per le violazioni in materia di taglie minime dei prodotti ittici pescati si applicheranno le sanzioni previste e punite dal D.P.R. 1639/1968, dal Decreto Legislativo 4/2012 nonché dal Regolamento (Ce) 1967/2006 e da tutte le normative di riferimento al settore.
Per le violazioni di cui all’art. 3 lettera a) verrà applicato il testo unico sull’ambiente Decreto L.vo 152/2006.
Per le violazioni al presente provvedimento, in particolare all’art. 3 lettere b)-c)-d) si applicherà la sanzione amministrativa, salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, ex art. 1174/1 del Codice della Navigazione.
Si fa obbligo a chiunque spetti di osservare e far rispettare il presente regolamento.
Il Comune di Sestri Levante è incaricato di tracciare la segnaletica orizzontale secondo gli accordi intercorsi con l’autorità Marittima.
Il presente provvedimento entrerà in vigore al termine dei lavori indetti dal Comune di Sestri Levante nonché successivamente all’avvenuta sistemazione delle attrezzature della pesca professionale.
planimetria areee portuali pesca

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>