Published On: Mer, Nov 2nd, 2016

Più semplice la comprensione del Bilancio comunale per i cittadini di Chiavari

Metta la mano sul fuoco chi trova che la burocrazia e il linguaggio burocratico italiano siano migliori di un inferno dantesco (vedere questo esempio di linguaggio burocratico).

Qualche timido sforzo viene fatto (ma non dimentichiamo che da UE, Stato, Regioni e Comuni ogni giorno ci arrivano decine di nuove leggi, norme e regolamenti), per esempio “Mettiamo le cose in chiaro”, iniziativa dell’amministrazione di Chiavari per agevolare la lettura del bilancio comunale da parte dei cittadini  affinchè  possano comprendere meglio come vengono utilizzati i denari pubblici.

Ci permettiamo di consigliare a tutte le Amministrazioni italiane di assumere un esperto di semiotica (lo studio del linguaggio) che scriva i testi o traduca quelli prodotti da tecnici e politici.

Di seguito un Glossario sul significato dei termini finanziari, come inviato dal Comune di Chiavari:

DOCUMENTI CONTABILI ED ESERCIZIO FINANZIARIO BILANCIO  DI  PREVISIONE
E’ il documento contabile con il quale vengono previste le entrate e le spese relative al tiennio di riferimento (anno in corso e biennio successivo). Con la nuova normativa gli stanziamenti previsti per il triennio sono “autorizzatori”, ossia con l’approvazione del Bilancio viene autorizzata la Giunta alla gestione delle risorse finanziarie.

I documenti di bilancio sono discussi dalla Giunta Comunale (Sindaco/Assessori) e approvati dal Consiglio Comunale. Il termine per l’approvazione è il 31 dicembre ma di ogni anno anche se lo stesso spesso viene posticipato ad esercizio già iniziato.

BILANCIO CONSOLIDATO
Nel caso che il Comune svolga la propria attività anche con l’utilizzo di società  da esso controllate o partecipate o enti strumentali, il Bilancio Consolidato vuole rappresentare la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato economico complessivo.

DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE  -DUP
E’ il documento-guida di tutti i documenti di programmazione e rappresenta la strategia complessiva del Comune. Ha una sezione strategica riferita agli obiettivi di medio-lungo periodo ed una sezione operativa relativa alla programmazione del Comune riferita al triennio del Bilancio di Previsione.

BILANCIO CONSUNTIVO  –  RENDICONTO DI ESERCIZIO
Contiene il rendiconto finanziario sia delle Entrate accertate ,  riscosse e dei residui attivi sia delle Spese impegnate, pagate e dei residui passivi. Di fatto è la fotografia dei crediti, dei debiti e di tutti i movimenti delle casse comunali . Da conto di tutte le entrate effettivamente realizzate  e delle spese effettivamente sostenute.

ESERCIZIO FINANZIARIO
E’ costituito da tutte le operazioni di entrata ed uscita eseguite a seguito di quanto previsto nel Bilancio di Previsione durante l’anno finanziario

ENTRATE E SPESE 

ENTRATE DEL COMUNE. Le Entrate sono suddivise secondo la fonte di provenienza:

Titolo 1-Entrate correnti di natura tributaria,contributiva ,perequativa (IMU,add.IRPEF,ecc)
Titolo 2-Trasferimenti correnti ( trasferimenti da Enti Pubblici come Stato o Regione)
Titolo 3 –Entrate extratributarie (proventi di servizi pubblici ,affitti beni comunali,asili,multe,parcheggi,ecc.)
Titolo 4-Entrate in conto capitale ( (vendita di beni e trasferimenti in conto capitale,oneri di urbanizzazione,accensione di mutui,ecc.)
Titolo 5-Entrate da riduzioni di attività finanziarie
Titolo 6-Accensione di prestiti
Titolo 7-Anticipazioni da Istituto Tesoriere
Titolo 9-Entrate per conto terzi e partite di giro (ritenute su retribuzioni dipendenti che vanno versate allo Stato,ecc.)

Le Entrate dei primi tre Titoli sono destinate a finanziare la uscite correnti ed in caso di esubero formano l’Avanzo di Bilancio.

L’Equilibrio di parte corrente si ha quando le Entrate Correnti sono pari o superiori alle spese correnti più le rate di mutui in scadenza nell’esercizio.

SPESE DEL COMUNE
Sono costituite dalle risorse finanziarie impiegate dal Comune, nell’ attività amministrativa ordinaria. Con la nuova normativa sono articolate in Missioni, Programmi, Titoli, Macroaggregati , Capitoli.

Titolo 1- Spese correnti  ( personale,illuminazione,trasporto pubblico,servizi sociali,ecc.)
Titolo 2-Spese in conto capitale ( realizzazione opere pubbliche,acquisto immobili,lavori straordinari con utilità pluriennale,)
Titolo 3-Spese per incremento attività finanziarie
Titolo 4-Rimborso prestiti
Titolo 5-Chiusura anticipazioni ricevute da Istituto Tesoriere
Titolo 7-Spese per conto terzi e partite di giro

CASSA , COMPETENZA e COMPETENZA POTENZIATA
Cassa: trattasi delle somme riscosse o pagante durante l’esercizio finanziario (anche se accertate od impegnate in esercizi precedenti) ;

-Competenza : trattasi   delle somme che il Comune ha diritto di riscuotere e delle spese che si  è impegnato a sostenere  durante l’esercizio , anche se potrebbero non essere incassate o pagate durante l’esercizio stesso;

Competenza potenziata : introdotta dalla nuova normativa, stabilisce che i crediti e i debiti del Comune vengano  registrati  quando sorgono ma imputati all’esercizio in cui sono esigibili.

ACCERTAMENTO
È l’atto con cui il Comune stabilisce il motivo del credito,il soggetto debitore , la entità dello stesso e la sua scadenza.

IMPEGNO
Si tratta dell’atto con cui si assume una obbligazione e viene stanziata la somma di competenza di ciascun capitolo di spesa.

RISCOSSIONE
Si tratta del procedimento di incasso dei crediti accertati

RESIDUI ATTIVI E PASSIVI
I Residui Attivi sono le entrate accertate ma non incassate ossia i crediti del Comune

I Residui Passivi sono le spese impegnate ma non ancora pagate ossia i debiti del Comune. Con la nuova normativa tenderanno a ridursi notevolmente per il principio della Competenza rinforzata.

RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI
Trattasi dell’analisi dei Residui  sia attivi che passivi per verificarne la sussistenza giuridica in mancanza della quale i residui vengono eliminati.

FONDI
FONDO PLURIENNALE VINCOLATO
E’ costituito da risorse accertate destinate a finanziare impegni esigibili in esercizi successivi a quello di accertamento dell’entrata.

FONDO DI RISERVA
Destinato a coprire spese urgenti impreviste. È costituito in misura compresa tra lo 0,30% e il 2% delle spese correnti previste a Bilancio.

FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA’
E’ costituito a fronte del rischio di entrate di incerta esigibilità.

Palazzo Bianco , sede del  Comune

Palazzo Bianco , sede del Comune