Pubblicato il: gio, Ott 5th, 2017

Polemica a Santa contro la Coop. Ecco perché il “privato” non è il male assoluto

Di seguito un comunicato stampa di “Santa nel cuore” e “La voce della città”, legate all’opposizione politica di Santa Margherita ligure. Il comunicato pone in parallelo la possibile alta presenza di polveri sottili nel quartiere di San Siro, che sarebbe aggravata dalla realizzazione del nuovo supermercato. Il parallelo può avere senso, ma ci appare eccessivo condannare l’apertura dei supermercati (su fronti diversi molti politici a Chiavari fanno a gara a chi si straccia le vesti di più contro i supermercati) come “farina del diavolo” o -come a Santa- al “dio denaro” che sarebbe la fonte mortale che affonda l’interesse pubblico.
Per noi -al di là dei troppi cointeressi “pubblici” che hanno visto l’espansione Coop in Liguria- i supermercati -attraverso la concorrenza, possono abbassare i prezzi del cibo, con un ottimo risparmio per i cittadini. La “farina del diavolo” del giusto guadagno -insomma- se fa il bene delle tasche dei cittadini, è una farina “benedetta”.
Il libero mercato, la concorrenza, non sono il peccato ma la salvezza dell’economia. Il “male” è invece un’economia in cui il “pubblico” gestisce la vita dei cittadini dalla nascita alla morte, e il privato invece di essere “libertà dei cittadini di fare impresa, creando lavoro e ricchezza“, come avviene nelle nazioni in cui l’economia è sana, in Italia significa “Imprenditori amici del potere di partiti e della politica“. Questa distorsione, tipica dei Paesi arretrati africani, sudamericani (Venezuela), europei (Grecia, Italia) etc. NON indica il “privato” ma la quintessenza del potere “pubblico”. In Italia Privato non significa “dei cittadini”IN Italia “privato significa la stessa cosa di “pubblico”, là dove Pubblico significa “economia in mano ai partiti” (del potere politico-affaristico etc.). Con gli splendidi risultati economici di Alitalia, Atac e delle centinaia di carrozze “pubbliche” pagate col sangue dei cittadini…
Quindi non condanniamo affatto “l’interesse del privato”, ma -al contrario combattiamo perché l’economia sia aperta ai cittadini capaci e onesti e strappata dalle mani di coloro che difendono il “pubblico” per mero interesse privato. Si noti che questa è una considerazione generale che non riguarda in nessun modo i soggetti che si contrappongono a Santa Margherita (sindaco, associazioni, liste politiche etc.). Di seguito il comunicato:

Prima la salute dei cittadini! 
Con questa premessa si è riunita il 4 c.m., su proposta del Presidente Claudio Marsano, la Commissione Territorio per parlare della pratica Coop.

Nello studio della pratica i consiglieri di minoranza hanno proposto di effettuare dei rilevamenti sull’inquinamento da polveri sottili per verificare la situazione attuale nella zona di San Siro e per valutare l’impatto della nuova struttura. 
All’esito della riunione si è concordato di estendere questo studio a più punti della città (ad esempio Via XXV Aprile).

L’amministrazione sostiene che questo studio non debba essere propedeutico alla pratica COOP. L’opposizione , invece, ritiene che sarebbe stato opportuno che il Sindaco si fosse preoccupato della salute pubblica e quindi corredare la pratica COOP di tutti gli elementi necessari per la presentazione in consiglio comunale tra cui la valutazione dell’inquinamento da polveri sottili.

Ancora una volta per il Sindaco Donadoni comanda dio denaro , l’appoggio indiscriminato all’interesse del privato e l’indifferenza assoluta all’attività istituzionale di una amministrazione pubblica.

Insieme – Santa nel Cuore – La Voce della Città