Published On: Lun, Nov 4th, 2013

Ponte di San Pietro a Carasco, l’ing. Traldi parla di rischio crollo da oltre un anno

L’ingegnere Traldi è conosciuto nel Tigullio per la sua irruenza. Ex professore, si occupa da tempo di rischio idrogeologico, ed è stato oggetto e soggetto di polemiche. Giuste o sbagliate che siano, è un fatto che a inizio 2012 Traldi ha denunciato chiaramente il rischio di crollo del ponte di San Pietro a Carasco. Nella scorsa primavera ha organizzato un secondo evento -invitando il Prefetto e 7 responsabili della ex Provincia “per evitare altri guai“…
Sono fatti di cui dovrebbero tenere conto tutti, dai politici ai titolari dell’inchiesta giudiziaria. L’immagine parla chiaro.

Riproponiamo di seguito una parte (epurata) di una sua missiva inviata al Commissario straordinario della Provincia di Genova (in liquidazione) Piero Fossati, che era assessore alla viabilità e alla protezione civile della Provincia prima della nomina a Commissario. Questa sera su Telepace alle 21:10 ci sarà una trasmissione sul disastro del crollo (due morti e un vergognoso stop all’economia della valle Fontanabuona, con i camion costretti a passare da Genova Molassana). Saranno presenti alcune persone che avrebbero dovuto almeno sentire chi denunciava i rischi.

Scrive Traldi: “…Non avendo visto alcun personaggio pubblico alla prima conferenza del  14/1/2012 in Sala Economica, riorganizzai una conferenza, per parlare anche del depuratore che vorreste fare alla foce….  invitando tutti quei 7 indirizzi mail della Provincia riportati nell’allegato, a proporre qualcosa per evitare altri GUAI (…) Arrivarono solo in cinque … cittadini semplici ! Giornali e TV … non aiutano molto !!

Chieda a Tizzoni, al Barreca e a Perfigli…. Se non li ho martellati inutilmente, negli ultimi anni. (…) I vs. tecnici del bacino Entella e delle strade …. Non sono mai in ufficio , alcuni anche nei giorni di ricevimento, ma…. certamente non sorvegliano molto, negli altri giorni della settimanaHanno inventato frane dappertutto, meno che dove sono avvenute…  Hanno demolito spalle in roccia per sostituirle con strutture in cemento armato, che stanno, già,  in bilico ( ad ISCIOLI…)! … Hanno inventato nuovi ponti mastodontici  e non sono stati in grado di vedere un madornale pericolo creatosi in anni di disattenzione superpagata!

Se fosse stata una BOMBA D’ACQUA, la pila sarebbe stata spostata a valle !  Invece ha ruotato verso Cicagna!

E nessuno aveva controllato nel 1950 la forma delle pile o la mancanza della palizzata d’appoggio? Evidentemente NO!

Come per il Ponte di Caperana, per il quale avevo proposto una degna riparazione per  8.000.000 di lire e ne avete spese 40 volte in più senza risultato : ora ne avete programmata la demolizione…

Nessuno ha pensato che costerebbe meno tempo e capitale riparare ed adeguare il vecchio ponte di San Pietro eliminando le pile ma recuperando le solette…?

Dove si sono laureati i vs eroi geologi e ingegneri… all’ANormale di Pisa o nelle catacombe di Roma? Quanto avete speso in Trasferte? In auto, elicottero o in alberghi?

Ma la Protezione Civile…… il Corpo Forestale … Ie comunità Montane, i Tecnici del Comune di Carasco…. Funzionari, dipendenti  o consulenti, i Vigili urbani… non sono mai passati da quelle parti ? E chi ha fatto la rotonda?

(…) I ponti ricostruiti con l’acciaio li propongo già nel mio DVD, diffuso nel 2012.. e c’è anche la foto di una struttura analoga realizzata nella Farmacia Santo Stefano, a Lavagna ( in 15 giorni, demolita e rimontata, col rialzo di 39 tonnellate di struttura che stava cedendo!).

Ma c’è ferro e ferro! Tutti sono disposti a fare ponti demolendo, spostando, palificando… Dal 1968 vado dicendo che si possono fare anche senza pile e senza palificazioni… ma ci vuole occhio”. Seguono attacchi alla sindaca di Carasco per il ponte Vecchio.

traldi entella carasco 1

traldi entella carasco 2

Displaying 4 Comments
Have Your Say
  1. francesco traldi ha detto:

    Le denuncie NON SERVONO …. con dei Magistrati sordi o venduti !!
    Nessuno ha capito le cause dei dissesti ?!
    Continueremo a subirli!
    Distraggono con bombe d’acqua, cemento, Euro… Siamo fregati.se non eliminiamo i sindacati, i burocrati, i magistrati ( che proteggono banche e partiti .. ), il sistema fiscale ( potremmo copiare quello di MONTECARLO !!!), i ladri regionali e provinciali etc … il ritorno alla Lira od ai sesterzi non servirà a nulla ! Ruberanno LIRE e SESTERZI ! Chiuderemo altre fabbriche.. sovvenzionando i Cantieri navali con pelandroni votanti PD… per fare navi da guerra!
    Come mettere le scarpe nuove ad un malato d’EBOLA !
    auguri….di Buon Natale ing prof Traldi

  2. Roller ha detto:

    Sì, Aldo … le Procure sonnecchiano e, purtroppo noi non siamo Procuratori.

  3. Roller ha detto:

    Io ascolterei con molta attenzione e la massima considerazione l’Ingegnere Traldi.

  4. ALDO ha detto:

    NON SAREBBE IL CASO DI FAR PARTIRE QUALCHE DENUNCIA PER OMICIDIO COLPOSO?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>