Published On: Gio, Feb 21st, 2013

Portici di viale Roma, l’allarme spreco lanciato dal Pdl

portici viale roma 3SESTRI LEVANTE. “I lavori di messa in sicurezza dei portici di Viale Roma non risolvono il problema”. La denuncia del consigliee Pdl Marco Conti è molto chiara: si rischia di buttare al vento 203.800 euro. “Non voglio creare ulteriori polemiche ma ho seri dubbi sull’efficacia dell’intervento di messa in sicurezza dei portici di Viale Roma – spiega Conti -. Attualmente lo spettacolo che si presenta è demoralizzante. Uno dei principali viali della città in una condizione di degrado che non si addice ad una città dalla forte vocazione turistica come Sestri Levante. E’ una vicenda che da tempo sto seguendo insieme ai miei colleghi del gruppo consiliare del PdL e che era stata oggetto di dibattito nella seduta di Consiglio Comunale dello scorso 6 agosto 2012. E’ evidente che ci troviamo di fronte ad una situazione molto complessa e ingarbugliata e oggetto anche di contenzioso giudiziario tra comune e privati in quanto sembra che tutto il complesso immobiliare realizzato sulla proiezione delle scarpate di Viale Roma appartenga al Comune a titolo di proprietà demaniale per effetto di accessione ex art. 934 C.C. comunale”.

portici di viale roma sestri levanteL’ultima udienza, interlocutoria in quanto è stato dato tempo alle parti per presentare ulteriori memorie, risale al 23 novembre scorso. Insomma per il contenzioso legale la parola fine appare ancora lontana e l’intervento che vuole eseguire il Comune rischia di essere inutile oltre che oneroso. “Peraltro anche l’Assessore ai LL.PP Giorgio Calabrò, come da verbale della succitata seduta di Consiglio del 6 agosto 2012 dichiarò: “noi adesso andremo ad impegnare 200 mila euro perché la situazione ci lascia preoccupati e quindi interveniamo ma lì sopra abbiamo dei terrazzi dei quali bisognerebbe rifare l’impermeabilizzazione, non possiamo intervenire in casa d’altri, noi faremo questo intervento che potrà durare qualche anno ma poi sicuramente ci sarà un ulteriore degrado dell’intonaco che andremo a fare perché sopra l’impermeabilizzazione è molto consumata e andrebbe rifatta“.
Dalle dichiarazioni rilasciate in Consiglio, pare dunque che anche l’assessore competente ponesse dei dubbi sull’efficacia dell’intervento che la sua stessa maggioranza ha approvato. “Se malauguratamente il Tribunale dovesse esprimersi a favore dei privati la Corte dei Conti, potrebbe aprire un fascicolo nei confronti del Comune per aver speso risorse pubbliche su area privata. Con la determinazione dirigenziale n° 119 del 21 gennaio 2013 è stato approvato il progetto esecutivo di recupero delle coperture dei porticati e la determina a contrattare.  Su questo spinoso problema io e i miei colleghi continueremo a vigilare e, viste le imminenti elezioni comunali, sarà una priorità se l’elettorato vorrà premiare chi come noi vogliono il cambiamento”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>