Published On: Ven, Mag 9th, 2014

Presentata interrogazione di Marco Conti su denuncia di funzionaria comunale per strada abusiva

Il consigliere Marco Conti (Popolo per Sestri) ha presentato un’interrogazione sulla vicenda (a oggi surreale, a meno che non ci siano chiarimenti nell’iter della Magistratura) della realizzazione di una strada abusiva da parte di una funzionaria comunale che è addetta proprio a un settore di controllo e manutenzione edile. La denuncia è scaturita da un’indagine della Guardia Forestale e della Procura della Repubblica nella zona di Costarossa, zona che ha un vincolo idrogeologico e paesaggistico, ed è soggetta a frane.  Di seguito il testo integrale:

INTERROGAZIONE URGENTE
CONSIDERATO
tra il 15 e il 20 aprile 2014 sugli organi di stampa è apparsa la notizia della denuncia, da parte della Guardia Forestale e conseguenti indagini della Procura della Repubblica, della Dott.ssa Anna Maria Viale – responsabile del settore Lavori Pubblici, Progettazione, Manutenzione, Espropri, Servizi Tecnologici del Comune di Sestri Levante – per aver realizzato una strada abusiva in località Costarossa;

RILEVATO che sulla base delle ricostruzioni giornalistiche una pattuglia della stazione di Casarza Ligure della Guardia Forestale durante un sopralluogo si e’ imbattuta in una strada sterrata priva di indicazioni e, dopo aver svolto accertamenti e indagini, è stato scoperto che quella strada lunga 300 metri e larga 4 metri è stata realizzata laddove si trovava un antico sentiero. La strada serve a raggiungere un rustico, di proprietà della funzionaria comunale denunciata, cui il Comune ha rilasciato regolare permesso di ristrutturazione. Secondo la ricostruzione dei media non è stato rilasciato alcun permesso  per la strada tanto più che è stata realizzata senza opere di regimazione delle acque e in una zona classificata a rischio idrogeologico. Gli accertamenti compiuti dalla forestale hanno scoperto che nei lavori di sbancamento sono stati sradicati piante e arbusti vari. La Procura della Repubblica, sulla base di quanto riportato dagli organi di stampa, ha posto sotto sequestro la strada e denunciato impresa costruttrice e proprietari anche per violazione ai vincoli paesistici.

CONSTATATO che il Sindaco Valentina Ghio ha dichiarato alla stampa “… la signora Viale non è una dirigente ma una semplice impiegata. Detto ciò, appena ho saputo di questa vicenda ho subito chiesto di verificare eventuali responsabilità del Comune. E’ risultato che per quella strada non erano stati chiesti né permessi né autorizzazioni, quindi noi non ne sapevamo nulla”.

RILEVATO che la vicenda nel suo insieme appare grave e resta il fatto che nessun ufficio del Comune si era mai accorto dell’ abuso nonostante tra i suoi compiti vi sia proprio quello di monitorare il territorio.

 IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE A:

  • ad informare sulla vicenda il Consiglio Comunale;
  • ad illustrare al Consiglio Comunale i provvedimenti adottati a seguito di questo episodio e a che punto sono le indagini della Procura della Repubblica.
Carta geologica area S.Bernardo in cui sono segnalati due corpi di frana (l'area a1 bianco rossa comprende le abitazioni che hanno subito gravi danni) foglio CARG

Carta geologica area S.Bernardo in cui sono segnalati due corpi di frana –  foglio CARG

panorama_San_Bernardo - fotografia di Domenico Garibotto

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>