Published On: Lun, Lug 22nd, 2013

Presentato il programma di eventi del Musel di Sestri

Musel é in piena attività da alcuni mesi, ha avuto un numero di visitatori tra i residenti e gli ospiti di Sestri Levante superiore alle aspettative (4000 persone) e adesso propone la sua programmazione estiva di eventi e appuntamenti culturali -nel solco di quanto ribadisce la sindaca Valentina Ghio: “Il concetto di museo “aperto” è fondamentale, per svolgere un ruolo di motore culturale del territorio e per aprire l’attenzione su siti di pregio, da valorizzare, anche attraverso gli eventi”. Le proposte vanno ad arricchire l’offerta turistico-culturale della città, aspetto non secondario per lo sviluppo.

Il direttore Fabrizio Benente parla del lavoro di promozione per i gruppi esterni (in Italia e -se proposto all’interno di un pacchetto di turismo culturale coerente e interessante- all’estero, la vera benedizione per il turismo di questi anni).

Nei giorni feriali il museo archeologico e della città Musel sarà aperto anche alla mattina, con una guida inclusa. Deciso anche per tutta l’estate un ribasso del prezzo di ingresso, a 3 euro soltanto.

Nella prossima estate si rimoduleranno gli orari di apertura (la sera non funziona: saranno preferiti la tarda mattina e il secondo pomeriggio).

Rispetto a una nostra domanda sull’unico difetto della struttura: gli spazi piccoli che ponevano problemi nel caso di alti afflussi, il direttore precisa che è stato rifatto l’impianto audio delle varie stazioni informative, così che il suono venga indirizzato nel cono al di sopra degli schermi video informativi.
Per quanto riguarda lo spazio per i laboratori didattici archeologici, si potrà utilizzare la Sala Bo, in alcuni giorni stabiliti.

APPUNTAMENTI PROGRAMMATI
Si tratta di dieci appuntamenti, in calendario da luglio a settembre, con presentazioni di libri, concerti, mostre fotografiche ed artistiche, accanto alle tradizionali conferenze alla scoperta della storia di Sestri e del suo territorio.

Il 25 luglio, alle ore 21, in Sala Carlo Bo, si inaugura il primo appuntamento con la storia e l’archeologia. Un tema di particolare interesse locale, ossia “Quando l’Isola di Sestri diventò Penisola“, ossia quando si configurò l’attuale morfologia con la baia di Ponente e quella di Levante. La conferenza di Nadia Campana (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria) e di Marco Del Soldato (ricercatore e geologo) costituirà anche un momento di approfondimento sulla storia più remota di Sestri Levante, alla luce delle ricerche scientifiche condotte negli ultimi anni.

Al tema della storia di Sestri, sarà dedicata la conferenza di Renato Ridella, ricercatore e esperto di artiglierie antiche. Ridella presenterá i risultati delle sue ricerche d’archivio sulle difese anti barbaresche del l’Isola tra Cinque e Seicento (8 agosto, Chiesa di San Nicolò dell’Isola).

Venerdi 26, alle ore 18 sarà inaugurata la mostra Satirika, con le vignette di Stefano Rolli (Il Secolo XIX). La mostra, ospitata nelle sale del Musel, sarà visitabile per tutto il mese di agosto.
Seguiranno poi tutta una serie di appuntamenti: le presentazioni dei libri di Getto Viarengo (14 agosto, Bagni Liguria), Mario Dentone (21 agosto, Bagni Liguria), Mirella Zolezzi e Rosangela Chiappe (30 agosto, Palazzo Fascie, Sala Carlo Bo). I concerti dell’Associazione Volontari per la Musica, con le musiche di Mozart nella splendida cornice di San Nicolò dell’Isola (8 agosto), e il concerto di cornamuse di Fabio Rinaudo e Claudio De Angeli (5 settembre, Palazzo Fascie, sala Carlo Bo), alla scoperta della musica tradizionale irlandese, scozzese e francese.
A settembre, nelle sale del Musel, verrà inaugurata la mostra “Altri Luoghi…altri occhi“, con gli scatti fotografici di Roberto Frasca e il racconto per immagini e parole di un viaggio in Palestina. Ancora a Settembre, in chiusura del programma estivo, la Sala Carlo Bo ospiterà i paesaggi e le vedute della Liguria di Levante disegnate con la penna biro dell’artista sestrese Franco De Angelis.

musel DEPLIANT ESTERNO

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>