Published On: Sab, Mar 24th, 2012

Presentato il tunnel della Fontanabuona. Quali risvolti per Rapallo?

Manifesto Tunnel Fontanabuona

Manifesto presentazione Tunnel Fontanabuona

MONLEONE. Ieri sera, nel teatro di Monleone, è stato illustrato ai cittadini il progetto preliminare avanzato del tunnel di collegamento tra lo svincolo A12 di Rapallo e l’Entroterra della Fontanabuona.

235 milioni di spesa per realizzare 1600 metri di rampe ed un tratto di 5776 metri di cui 4676 in due gallerie intervallate da una “finestra aperta” all’altezza del borgo frazionale di Arborccò. Il progetto di Spea e Società Autostrade, dal costo di 2,3 milioni di Euro, è un segnale di forte di concretezza (un’importo ben superiore ai sacrificabili 250000 Euro del precedente studio di fattibilità).

Il presidente regionale Burlando avrebbe ricevuto rassicurazioni da parte del ministro Passera e dichiara che “il dimezzamento dei costi finali e lo stato avanzato di progetto dimostrano che c’è la volontà politica di realizzare quest’opera. Quando al contrario si tengono alti i costi vuol dire che non si vuol fare“.

Presentazione Tunnel Fontanabuona

Glio oratori alla presentazione del Tunnel Fontanabuona

Seduti tra il pubblico anche il Senatore Grillo (vigorosamente contestato dalla platea), l’Onorevole Mondello, i regionali Rocca e Bagnasco, il provinciale Boitano e tutti i sindaci della vallata. A rappresentare Rapallo l’assessore Alessandro Puggioni raggiunto solo verso metà dell’incontro da Domenico Cianci.

Un’opportunità di sviluppo per la vallata che, con un’invidiabile comunione d’intenti, desidera fermamente la realizzazione del traforo. Una compattezza manifestata con proposte, suggerimenti, richieste di correttivi e in un dialogo unisono con tecnici ed Enti sovraordinati per trovare le soluzioni ideali e meno impattanti sul territorio.

Dall’altro lato del tunnel la situazione sembra essere diversa. Vero che non è mai stata presentata alcuna obiezione, tutt’altro il progetto è stato accolto calorosamente dall’Amministrazione rapallese, ma mancherebbe una valutazione approfondita sui risvolti di quest’opera per il già vituperato territorio cittadino. I fotomontaggi e i dati mostrati ieri non lasciano spazio all’immaginazione. Uno svincolo completo (2 rampe d’accesso e 2 di uscita) sorgerà a Caravaggio, sopra alla frazione di Santa Maria del Campo ad un’altezza di 133 metri s.l.m. con un’elicoidale in grado di raccordare con l’A12 il traffico da e verso il tunnel.

Presentazione Tunnel Fontanabuona

Platea gremita per la presentazione del Tunnel Fontanabuona

Considerazioni ambientali, paesagistiche ed economiche sottovalutate, forse perché lo scetticismo rapallino sull’effettiva realizzazione del traforo è imperante. Unica voce fuori dal coro (o forse l’unica udibile) quella dell’ex-sindaco Roberto Bagnasco ed attuale consigliere regionale che si dice fiducioso nella prossima concretizzazione dell’opera. Gli sbocchi positivi legati ad un collegamento rapido con la Fontanabuona non mancano neppure per la costa. Si prefigurano nuovi spazi produttivi per le aziende locali, la possibilità di instaurare partnership commerciali con l’entroterra, ma sono possibili anche stravolgimenti del mercato immobiliare (con nuove soluzioni residenziali dai costi contenuti) e del commercio (che salvo un cambio radicale di mentalità rischia di essere frantumato dai prezzi concorrenziali del mercato fontanino). Dall’altra parte del monte sono pronti, ma a Rapallo?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>