Published On: Gio, Mar 6th, 2014

Pro Loco di Zoagli a rischio chiusura: triste storia delle iniziative dal basso…

E’ crisi per la Pro Loco di Zoagli, dopo quasi 20 anni di attività. I mandati per presidente e consiglieri sono in scadenza, e nessuno di loro ha intenzione di rinnovare il mandato.

Servirebbe un ricambio, ma finora nessuno si è fatto avanti. Si tratta di un problema per un borgo turistico come Zoagli.
La crisi degli uffici di informazioni turistiche Iat infatti obbligherebbe le comunità del Tigullio a provvedere direttamente per la promozione, l’organizzazione di eventi etc., evitando di delegare tutto ai comuni e alle associazioni di categoria (albergatori e commercianti). I consorzi turistici hanno in effetti un’altra valenza, proiettata all’estero.

Una volta i commercianti del Tigullio avevano organizzato le Aziende autonome di soggiorno, che funzionavano soprattutto per animare le estati inn Riviera. Erano altri tempi: le passeggiate a mare estive brulicavano di turisti, e vi era un’infinità di locali e discoteche, ora quasi sparite. Nel Tigullio i concerti delle star erano numerosi e gli hotel erano affollati di star del cinema come Hollywood boulevard.
Anche ora si può e si deve tornare a quel dinamismo. In Regione Liguria si sta lavorando per riportare i turisti in Riviera: oggi le previsioni non sono più per le presenze di olandesi o inglesi, ma di russi e (speriamo) cinesi. Il che va benissimo comunque…
Ma è bene anche far ripartire le iniziative locali dal basso: e i Civ, le Pro loco etc. devono andare avanti e darsi un’organizzazione più solida, non più traballante.
paolo zoagli 2011

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Non si scusi, in Italia parliamo troppo e concludiamo poco, è vero. Ma intanto è sempre bene indicare la direzione giusta. Poi, uno è libero di passare da un’altra parte…

  2. una risorsa da non sprecare ha detto:

    in merito alla proloco di zoagli, condivido il senso di quanto scritto su tigullio news. ritengo che perdere questo punto di promozione e di informazione comporti un
    uleriore impoverimento.vero è che il piccolo borgo perderebbe una luce, pur modesta nel turismo.
    Occorrono due cose: entrate per iniziarive e fantasia nel promuover. vi saluto e miscuso se ripeto cose dette e ridette.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>