Published On: Ven, Feb 5th, 2016

Progetto didattico sul cinema di Soroptimist Tigullio: partecipano 4 scuole

Chiavari – Mercoledì 3 febbraio 2016, si è tenuto il primo incontro tra il cinema e i ragazzi del Liceo Artistico Luzzati di Chiavari. Il Club Tigullio ha presentato alle classi la scenografa Gaia Moltedo, nell’ambito del progetto Soroptimist Soraya Film Festival che coinvolgerà gli alunni in un concorso sul tema “Donne Speciali”.

Un progetto promosso dal Soroptimist Club Tigullio, presieduto dal Dott. Anna Gentile Cabona, medico cardiologo, che coinvolge gli Istituti Superiori della Riviera Ligure di Levante, ma punta a crescere di anno in anno e vuole offrire prospettive insolite ed inedite, stimolare l’interesse verso carriere innovative e poco conosciute e mostrare come si possa da un liceo classico, uno scientifico, un artistico o un istituto tecnico, arrivare a lavorare per cinema, televisione e pubblicità.

Ben 22 ragazzi, capitanati dal professore di scenografia Giovanni Ignazi, hanno deciso di partecipare al progetto che oggi ha portato sul palco del Liceo Artistico Luzzati la scenografa Gaia Moltedo.

Diplomata all’Istituto d’Arte di Chiavari e specializzata in scenografia cinematografica all’Accademia di Belle Arti di Brera, inizia a lavorare nel Cinema ed affianca nomi del calibro di Paola Comencini e Giancarlo Basili.

Nell’incontro di oggi Gaia ha illustrato ai ragazzi i ruoli e gli aspetti organizzativi che stanno alla base della creazione cinematografica; ha parlato di produttori, registi, direttori della fotografia, scenografi, creatori di effetti visivi ed effetti speciali, trasportando l’intera platea sul set cinematografico per 3 ore intense e piene di spunti per i ragazzi.

Alta è stata la partecipazione dei giovanissimi del pubblico che a Gaia hanno chiesto “quanto tempo ci vuole per fare un bozzetto del genere?” – domanda a cui Gaia Moltedo ha risposto “Il tempo lo detta l’urgenza. A me è capitato di dover consegnare il progetto per uno spettacolo teatrale con 4 cambi di scena, in una settimana. Ma non dovete spaventarvi col tempo imparerete nuovi strumenti ed a trovare il vostro modo di disegnare con velocità ed efficacia.”

Alla domanda “una volta che un elemento scenografico presente in un ambiente possa essere utilizzato in un’ altra location dello stesso film?” Gaia risponde “se l’oggetto è stato più o meno inquadrato, occorrerà chiedere alla segretaria di edizione se l’arredo in questione si vede nelle scene già girate.”

E ancora “Dopo che avete dovuto dipingere delle pareti per simulare un affresco all’interno di una casa, una volta terminate le riprese cos’ è successo a tutto il lavoro di pittura realizzato?” la cui risposta è stata “Quando si va a girare in ambienti privati si definiscono accordi con il proprietario per un eventuale ripristino. A volte succede che il proprietario dopo aver visto il lavoro decida di tenerlo.”

L’incontro si è poi focalizzato sul tema del concorso “Donne speciali”. I ragazzi hanno avuto modo di sottoporre a Gaia le proprie idee ed i propri dubbi. E così è venuto fuori che alcuni pensano di lavorare sulla figura di Aung San Suu Kyi, politica birmana, attiva da molti anni nella difesa dei diritti umani. Altri vorrebbero parlare di Amelia Earhart, aviatrice statunitense che a bordo del suo velivolo Electra tentò negli anni ’30 di circumnavigare il mondo, seguendo una faticosa rotta equatoriale, di 47.000 km, la più lunga mai tentata. Coco Chanel ed il suo atelier di alta moda è un’altra icona femminile che ha suscitato molto interesse.

I ragazzi, dopo una lunga e meditata ricerca, tenteranno di realizzare bozzetti di scenografie, costumi, acconciature, trucco, oggetti di scena da presentare al concorso “Soroptimist Soraya Film Festival” i cui vincitori verranno premiati i primi di maggio.

Il progetto Soroptimist Soraya Film Festival, proposto dal Club Tigullio, aderisce al Programma dell’Unione Italiana del Soroptimist International per il biennio 2015-2017, in particolare pone l’accento sul tema “L’avanzamento della condizione della donna”.

Il Soroptimist Club Tigullio ringrazia il dirigente scolastico del Liceo Artistico Luzzati di Chiavari, Gianfranco Spaccini, per la disponibilità dimostrata. Ulteriori informazioni sul progetto sono reperibili sul sito www.sorayafilmfestival.it Le altre scuole coinvolte sono il Da Vigo di Recco, il Natta di Sestri levante, il Liceti di Rapallo.

soroptimist cinema

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>