Published On: Lun, Gen 28th, 2013

Progetto Levante contro la Colmata alla foce dell’Entella

Dopo le dichiarazioni di Maugeri (Legambiente) e Levaggi (Sindaco di Chiavari), arriva anche la presa di posizione dell’Associazione Progetto Levante, contraria alla Colmata sul molo del porto di Lavagna, già disastroso di suo per la linea costiera e l’economia turistico-balneare tra Lavagna e Sestri Levante.
Di riflesso, notiamo che il porto di Marina del Rey a Los Angeles, verso Santa Monica, è realizzato scavando una rientranza naturale dovuta a un fiume-canale, senza nessuna protuberanza sul mare (si noti la diga foranea parallela alla spiaggia, contrariamente alle scelte fatte nella Liguria di Levante!), che producono inevitabilmente un cambio delle correnti e quindi dell’intera linea costiera. Marina del Rey può ospitare oltre 6000 imbarcazioni, ma non ci se ne accorge quasi. E’ vero che in Liguria gli spazi a terra sono pochissimi, ma colmare il mare è possibile solo in certe condizioni e non alla foce di un fiume…

Marina del Rey, Los Angeles

Marina del Rey, Los Angeles

Comunicato di Progetto Levante
Assistiamo con una certa preoccupazione all’evolversi del dibattito riguardo al progetto del depuratore comprensoriale per il Tigullio orientale che dovrebbe essere realizzato su una nuova colmata sulla sponda lavagnese della foce del fiume Entella.

La nostra associazione “Progetto Levante” si batte, fin dalla sua fondazione, affinché i Comuni del Tigullio sappiano fare “sistema” per vincere le battaglie che riguardano il territorio: la frammentarietà del Tigullio e la mancanza di un’identità istituzionale solida e riconosciuta ne hanno già determinato l’insuccesso in occasione di numerose sfide, dal mantenimento del Tribunale alla Città metropolitana.

Oggi, pertanto, potrebbe stupire una presa di posizione critica riguardo le vicenda del depuratore comprensoriale: una preoccupazione che riteniamo ben giustificata, tuttavia, dalle conseguenze che la nuova colmata prevista a Lavagna potrebbe provocare sul regolare deflusso del fiume Entella, sul suo bacino idrografico e sull’estensione delle zone esondabili già individuate.

La natura comprensoriale di un’opera non può prescindere dalla seria e attenta valutazione dei rischi e dei benefici per il territorio. Siamo quindi d’accordo con le affermazioni del sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi, che ha indicato, anche con le sue competenze di ingegnere, la necessità di uno studio indipendente sull’intervento.

Oltre alla colmata, la destinazione d’uso della stessa ci lascia egualmente perplessi: sacrificare una delle superfici costiere di maggior pregio a livello nazionale che si ricaverebbe, cioè una vasta area pianeggiante nel cuore del golfo del Tigullio, tra Sestri Levante e Portofino, per ospitarvi un depuratore che raccolga e depuri i liquami di tutti i Comuni del Tigullio orientale stride con le potenzialità di sviluppo turistico e la necessità di salvaguardia ambientale del nostro territorio. La necessità di un nuovo depuratore non può essere risolta senza valutare attentamente ogni possibile alternativa meno invasiva e deturpante per il fronte costiero.

Riteniamo, inoltre, che la “questione” colmata non sia solo un problema di Lavagna o del Tigullio orientale, ma, perlomeno, di tutto il Tigullio: come è risaputo, infatti, le correnti sospingono verso ovest, ovvero verso Rapallo, Santa Margherita, Portofino e oltre, le acque che sfociano dal fiume Entella.Ci auguriamo pertanto che la richiesta di un incontro comprensoriale avanzata dal sindaco Levaggi sia accolta al più presto, e sosteniamo e sosterremo con forza quanti chiederanno un maggior confronto e approfondimento su un’opera che condizionerà pesantemente il futuro del Levante ligure.

Luca Francini
Presidente

Marina del Rey

Marina del Rey

 

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Giuseppe Colombo ha detto:

    Tutto è criticabile circa la colmata ma il paragone con la costa californiana pianeggiante e priva di insediamenti (storici per giunta) è a dir poco ridicola.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>