Published On: Sab, Feb 2nd, 2013

Programmazione eventi a Rapallo in fase di stallo. Tra conferme e cancellazioni arriverà la De.Co.

rapallo2RAPALLO. Ancora non è chiaro chi debba coordinare la calendarizzazione degli eventi. Comune, albergatori, balneari, associazioni di categoria e consorzi: ognuno sembra possedere la propria ricetta miracolosa, un ricco carnet di idee e proposte appetibili, ma di fatto il primo tavolo di lavoro organizzato pochi giorni fa dall’Amministrazione si è concluso con un nulla di fatto.

Un fiume di parole, ragionamenti e riflessioni, ma nessuno ha svelato la propria lista eventi. In sala consigliare, oltre al Sindaco Giorgio Costa, c’erano i rappresentanti di Ascom, Confesercenti, Confartigianato, Civ, Albergatori, Balneari, Cor. Singolare la mancata convocazione di Portofino Coast, il consorzio presieduto da Franco Orio che negli ultimi mesi ha tessuto quella trama di importanti relazioni e contatti internazionali che potrebbe trasformarsi in un prezioso trampolino di lancio per il comparto turistico comprensoriale.

Tutti attendevano una bozza progettuale da parte dell’Amministrazione, reticente il Sindaco Costa che auspicava di conoscere iniziative e idee da parte dei presenti. Da qui la situazione di stallo. Neppure Ascom e Civ, che a detta della presidente Elisabetta Lai hanno progetti chiari e definiti per l’imminente stagione turistica, hanno intavolato le proprie idee. Sono emerse tuttavia alcune richieste, a partire dagli albergatori che necessitano del calendario eventi per programmare offerte ed iniziative, dai balneari che hanno chiesto il ripascimento delle nove spiaggette libere ed il ripristino del bus navetta dedicato agli amanti della tintarella (costo 46.ooo Euro), per giungere alla richiesta di istituire la De.Co. (un attestato di denominazione comunale) affinché si possano tutelare e promuovere efficacemente due tipicità gastronomiche territoriali come il pansoto e il cubeletto.

Commercio ed attività produttive dovrebbero presto passare nelle mani del giovane Consigliere Lorenzo Gambero; nel frattempo il  Sindaco Costa (che detiene ad interim anche questi due incarichi) esprime il proprio avvallo alla certificazione comunale: “devo consultare gli uffici competenti per verificare a che punto è l’iter, ma contiamo di formalizzarla entro Pasqua”, poi assicura: “abbiamo in serbo molti eventi, iniziamo con un divertente e variopinto carnevale (iniziativa presentata ieri mattina in Comune – nda), poi l’uovo di Pasqua gigante e il premio donna scrittrice, riconfermeremo buona parte dei principali eventi che hanno caratterizzato le scorse estati come il red carpet, altri li sostituiremo o modificheremo parzialmente” poi Giorgio Costa apporta una variazione al suo mantra abituale: “Dico sempre che ho bisogno di uomini pro e non di uomini contro, il fatto è che dobbiamo lavorare tutti insieme per il bene della città, se non proprio per amore… almeno per convenienza”.

Il prossimo appuntamento, indetto dal presidente rapallese di Confesercenti Enrico Castagnone, è per mercoledì 6 febbraio alle ore 15 presso la sala consigliare. Un tavolo tecnico – il primo di una lunga serie, auspica Castagnone – a cui sono stati invitati, accanto a Confesercenti anche Ascom, Cna e Confartigianato.

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>