Published On: Gio, Ago 1st, 2019

Promuovere la propria attività è fondamentale, ma come e con quali mezzi?

Hai avviato un’azienda, oppure una professione, fai parte di un’associazione? Allora hai bisogno di promozione, di marketing. Non basta saper lavorare bene, se nessuno lo sa.

Promozione, marketing e advertising oggi vengono fatti soprattutto attraverso il web. Ma internet non basta: si deve raggiungere il 100% del target, e per farlo si deve essere presenti nelle strade, nel contatto con le persone, con prodotti inusuali come tovagliette personalizzate, o di vasto utilizzo come le t-shirt, purché con scritte, colori e loghi non banali e realizzate con alta qualità…
Non dimenticate i particolari: quando si incontra un possibile cliente servono dei bigliettini da visita che esprimano le vostre qualità e quelle della vostra azienda.
Se si ha un negozio o si deve promuovere un evento possono servire i “banner rollup” o delle “bandiere” con stampa serigrafica (vedi foto).

Funziona bene la pubblicità mirata su carta (magari con distribuzione davanti ai supermercati, più che nelle cassette della posta),
La scelta -in questo campo del marketing- è vastissima, perché non si tratta di realizzare un semplice banner da mettere su Facebook, ma di progettare la comunicazione per mezzo di oggetti di uso quotidiano come accendini, adesivi per vetrine o auto, borracce, penne, cappellini, buste di carta o shopper, bicchieri, cuffiette bluetooth…
La scelta è infinita, e comunque sia non si può prescindere dagli strumenti più diretti e “classici”: il volantino di diverse dimensioni, il “pieghevole”, il manifesto pubblicitario… Magari abbinàti a oggetti personalizzati da un buon grafico e realizzati da un’azienda in grado di fornire tutti i possibili supporti, con la migliore qualità e il prezzo più conveniente. In ogni caso conviene servirsi di un centro stampa affidabile, con la brand reputation migliore e una vasta clientela.
Occuparsi di promozione non ha senso se non si è nemmeno bravi a promuovere se stessi attraverso i propri prodotti: ed è un caso di autopromozione riuscita quello di helloprint.it, che ha superato i 400.000 clienti. La promozione e il marketing diretti costano meno: un piccolo spot su una rete televisiva locale o una inserzione su un giornale possono invece costare molto di più. Soprattutto se abbinati a un uso intelligente di internet, che necessita di tempi lunghi e di “socializzare” al massimo le informazioni, anche se ha dei limiti, incluso il funnel marketing.

E’ poi ovvio che la prima base per avere successo è la reputazione. La sua importanza è fondamentale per evitare che si verifichi nei potenziali clienti (come in quelli già acquisiti) l’effetto Umberto Eco.
Il grande esperto di comunicazione e semiotica infatti ha denudato la funzione di verità di ogni parola: “E’ linguaggio tutto ciò che può essere usato per mentire“. Bene, la corporate reputation -nel piccolo marketing e in una piccola città, come nella grande promozione su scala internazionale- è decisiva per evitare che i clienti prendano in poca considerazione il vostro messaggio promozionale.