Published On: Ven, Mag 3rd, 2013

Prosegue a Sestri il Concorso pianistico J.S. Bach

Prosegue fino al 5 il concorso J.S. Bach creato da Ars Antiqua, uno degli eventi musicali più importanti della Riviera. Nato nel 1985 per promuovere e valorizzare i giovani talenti, il concorso dedicato al sommo compositore tedesco mette in palio borse di studio e premi in denaro, oltre alla possibilità di esibirsi nella straordinaria cornice del Convento dell’Annunziata, affacciato sul mare della Baia del Silenzio. Ingresso gratuito.

Per comprendere la serietà dell’impegno richiesto ai giovani interpreti, si legga parte del regolamento qui di seguito.

REGOLAMENTO DEL CONCORSO
Il Comune di Sestri Levante, l’Associazione Musicale “Ars Antiqua” e la Fondazione Mediaterraneo indicono e
organizzano il 28° Concorso Pianistico “J. S. Bach”.
Art. 1 – Il Concorso si svolgerà a Sestri Levante nei giorni 2, 3, 4, 5 maggio 2013; la partecipazione è aperta a
giovani pianisti italiani e stranieri purché residenti in Italia.
SEZIONI E CATEGORIE
Art. 2 – Il Concorso si suddivide in 2 Sezioni e 12 Categorie come segue:
Sezione 1 – Solisti
Cat. A – Nati nell’anno 2004 e seguenti anni
Cat. B – Nati negli anni 2002 e 2003
Cat. C – Nati negli anni 2000 e 2001
Cat. D – Nati negli anni 1998 e 1999
Cat. E – Nati negli anni 1996 e 1997
Cat. F – Nati negli anni 1994 e 1995
Cat. G – Nati negli anni 1992 e 1993
Sezione 2 – Pianoforte a 4 mani
Cat. H – Nati nell’anno 2003 e seguenti anni
Cat. I – Nati negli anni 2000, 2001 e 2002
Cat. L – Nati negli anni 1997, 1998 e 1999
Cat. M – Nati negli anni 1994, 1995 e 1996
Cat. N – Nati negli anni 1992 e 1993
N.B. Nel caso i due concorrenti appartengano a due categorie diverse, si terrà conto dell’età del maggiore.
Art. 3 – I concorrenti possono iscriversi ad entrambe le sezioni ma ad una sola categoria all’interno di ciascuna
sezione; è possibile l’iscrizione ad una categoria superiore a quella prevista per la propria età, ma non ad una
categoria inferiore.
I vincitori dei primi premi assoluti delle precedenti edizioni devono iscriversi ad una categoria superiore.
PROGRAMMI DI ESECUZIONE
Art. 4 – I concorrenti sono tenuti a presentare il seguente programma:
Sezione 1 – Solisti
Cat. A – Prova unica
1) Un brano di J. S. Bach a scelta del concorrente
2) Uno o più brani liberi (durata massima 5′)
Cat. B – Prova unica
1) Un brano di J. S. Bach scelto fra i seguenti:
Invenzione a 2 voci n. 1 (do magg.)
Invenzione a 2 voci n. 8 (fa magg.)
Invenzione a 2 voci n. 13 (la min.)
2) Uno o più brani liberi (durata massima 6′)
Cat. C – Prova unica
1) Un brano di J. S. Bach scelto fra i seguenti:
Invenzione a 2 voci n. 4 (re min.)
Invenzione a 2 voci n. 14 (si bem. magg.)
Invenzione a 3 voci n. 2 (do min.)
2) Uno o più brani liberi (durata massima 7′)Cat. D – Prova unica
1) Un brano di J. S. Bach scelto fra i seguenti:
Invenzione a 3 voci n. 1 (do magg.)
Allemanda dalla Suite Inglese in la min.
Corrente dalla Suite Inglese in la min.
2) Uno o più brani liberi (durata massima 9′)
Cat. E – Prova unica
1) Un brano di J. S. Bach scelto fra i seguenti:
Allemanda dalla Suite Inglese in sol min.
Corrente dalla Suite Inglese in sol min.
Preludio e Fuga n. 2 (do min.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 1
2) Uno o più brani liberi (durata massima 12′)
Cat. F – Due prove
Eliminatoria
1) Un brano di J. S. Bach scelto fra i seguenti:
Preludio e Fuga n. 9 (mi magg.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 1
Preludio e Fuga n. 13 (fa diesis magg.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 1
Preludio e Fuga n. 21 (si bem. magg.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 1
2) Una sonata di D. Scarlatti
3)Primo tempo di una sonata di W. A. Mozart o M. Clementi o L. van Beethoven o F. Schubert
Finale
Uno o più brani liberi (durata massima 20′)
Cat. G – Due prove
Eliminatoria
1) Un brano di J. S. Bach scelto tra i seguenti
Preludio e Fuga n. 9 (mi magg.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 2
Preludio e Fuga n. 13 (fa diesis magg.) dal Clavicembalo ben temperato – volume 2
1° tempo dal Concerto Italiano BWV 971
2) Una sonata di D. Scarlatti
3)Primo tempo di una sonata di W. A. Mozart o M. Clementi o L. van Beethoven o F. Schubert
4) Uno studio scelto tra i seguenti autori: F. Chopin, F. Liszt, K. Czerny, J. Kessler, I. Moscheles, F. Mendelssohn,
S. Thalberg, A. Rubinstein
Finale
Uno o più brani liberi (durata massima 25′)
Sezione 2 – Pianoforte a 4 mani
Cat. H – Prova unica
Uno o più brani liberi (durata massima 8′)
Cat. I – Prova unica
Uno o più brani liberi (durata massima 12′)
Cat. L – Prova unica
Uno o più brani liberi (durata massima 18′)
Cat. M – Prova unica
Uno o più brani liberi (durata massima 25′)
Cat. N – Due prove
Eliminatoria
Uno o più brani liberi (durata massima 10′)
Finale
Uno o più brani liberi (durata massima 25′)
N.B. Si raccomanda di non superare i tempi di esecuzione assegnati. La durata massima, indicata in minuti, si
riferisce ai brani liberi.
Art. 5 – Non si fa obbligo di eseguire i brani a memoria.
Art. 6 – Tutti i pezzi devono essere eseguiti nella forma originale e devono essere editi; non sono ammesse
facilitazioni.
Art. 7 – I concorrenti devono fornire alla Giuria il testo di tutti i pezzi eseguiti..
.
bach sestri levante

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>