Published On: Gio, Set 10th, 2015

Prosegue il lavoro di pulizia del canale della Chiusa a Sestri

A Sestri levante, resa un tempo ricchissima dai campi, dai frutteti, dai gelsi, dalle pesche, dagli uliveti, nel corso dei secoli è stata realizzata una fittissima rete di canali, che funzionava abbastanza bene, finché non crebbe la pressione demografica e quella edilizia (fabbriche, case). A quel punto iniziò un ciclo di alluvioni e allagamenti, terminato con gli anni ’80, quando furono realizzati gli argini nuovi del torrente Gromolo. 
Dopo di che, un lungo periodo di dimenticanza della necessaria manutenzione dei canali (quasi tutti ricoperti come il tristemente famoso Fereggiano a Genova). Nuovi allagamenti in centro. Proteste, suggerimenti di cittadini, opposizione, maggioranza. Il problema viene individuato nel canale della Chiusa, di cui mancavano persino le mappe, e risolto in buona parte. Di là inizia un nuovo lavoro di manutenzione, che continua ancora adesso (vedere comunicato).
Resta però un punto alquanto critico, già inutilmente segnalato alla assessora all’Ambiente, competente per questo tema: nel tratto del torrente Gromolo che corre dietro la palazzina dell’Ufficio tecnico comunale, subito sotto il campo Andersen. Vi è un tratto privo di argine, molto basso (due metri), posto a valle, nella zona dell’ansa del torrente dove stranamente l’argine è più basso di quello a monte. Una discesina da cui scendono i mezzi per la pulizia e controllo del letto del Gromolo.
Di seguito un Comunicato sulla manutenzione:

“Non cala l’attenzione dell’Amministrazione Comunale sulla sicurezza del territorio: dopo aver terminato la pulizia di tutti i rii (rio San Sebastiano, rio Staffora, rio Ravino, rio della Valletta, rio Battana, rio Bardi, rio di Vico Cuneo, rio Valle Lago, rio Valle Ragone e rio Emilia), del torrente Gromolo ed aver quasi terminato la pulizia del torrente Petronio (per il quale è già stato effettuato il taglio della vegetazione ed è in corso la rimodellazione della sezione dell’alveo, operazione che dovrebbe terminare per la metà di settembre), riprendono i lavori di pulizia del canale della Chiusa.
Dopo i lavori svolti all’inizio di questa estate, con la pulizia di 18 metri di canale a monte di Villa Zolezzi, la prossima settimana riprenderanno gli interventi di ripulitura del canale. Durante le ultime operazioni infatti, è stata rilevata una certa quantità di materiale sedimentoso a monte di Villa Zolezzi, raggiungibile
solo grazie all’opera di pulizia appena svolta e non visibile da altri punti. Pur non essendoci la completa occlusione del canale, l’Amministrazione Comunale ha deciso, in via prudenziale, di procedere comunque alla rimozione completa del materiale per garantire un facile deflusso delle acque e la maggiore sicurezza possibile alla città.
L’inizio dei lavori, condizioni meteo permettendo, è previsto per lunedì 14 settembre e gli stessi proseguiranno per una settimana. Si tratta di un’operazione complessa e delicata che prevede lo stazionamento di un camion speciale per questa tipologia di interventi all’altezza di Villa Zolezzi (con orario 8 – 12 e 13.30 – 18 circa) il quale, attraverso un potente getto d’acqua azionato da un compressore, svuoterà il canale e stoccherà il materiale sedimentoso al proprio interno per poi smaltirlo nelle modalità appropriate.
“Continuiamo l’opera di investimento sulla sicurezza del territorio” dichiara il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio “portando avanti in maniera costante interventi che consentono di aumentare ulteriormente la sicurezza della nostra città. I risultati sono evidenti: la prosecuzione della pulizia del canale della Chiusa ci ha permesso di venire a conoscenza di una situazione che avrebbe potuto diventare preoccupante e ci ha consentito di intervenire in maniera tempestiva, prevenendo il possibile insorgere di una situazione critica.”
Il Sindaco
(Valentina Ghio)

L'area critica

L’area critica

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>