Published On: Mar, Set 24th, 2013

Proseguono i lavori di pulizia di torrenti e canali

Prosegue il lavoro di manutenzione straordinaria in tutto il Comune di Sestri Levante, dopo i ripetuti allagamenti nel Centro storico. La pulizia della Chiusa andrà perfezionata, analizzandone la pendenza nel tratto finale.
La pulizia di 6 km. dei letti dei due principali torrenti del territorio comunale è meritoria. Adesso si sta lavorando sulla infinita rete di rii, canali (spesso interrati) e tubazioni che dal Medio Evo a oggi hanno riempito il sottosuolo e il suolo di Sestri.
In Corso Colombo, dopo una foto pubblicata dal M5S, gli interventi hanno messo in evidenza che il (troppo) piccolo canale che serve a smaltire le acque piovane era ostruito da due grosse lastre di pietra che erano cadute.

Speriamo anche che – come garantito dall’assessore Calabrò- proseguano le ispezioni dei tecnici comunali nel Centro storico, dopo che sono stati individuati in via della Chiusa degli scarichi fognari abusivi che scaricavano direttamente nei tombini delle acque piovane.

Infine sarebbe il caso di cominciare a creare una rete di idranti antincendio nel centro storico di Sestri, dove i mezzi dei Vigili del Fuoco non riescono ad entrare. Si tratta di case vecchie, dotate di travi in legno, addossate l’una all’altra e -ovviamente- prive di scale di sicurezza. L’unica prevenzione è quindi fornita da una rete di bocchettoni per gli idranti che corra lungo il carruggio e in altre zone (sull’isola), dove i mezzi dei Vigili del fuoco non arrivano.

Un incendio in queste zone sarebbe disastroso.

 

PULIZIA RII E TORRENTI COMUNICATO DEL COMUNE DI SESTRI LEVANTE

Continua l’intervento di pulizia dei rii sul territorio comunale. Dopo i 6 km di pulizia effettuati sui due principali torrenti del Comune, sono già stati eseguiti interventi di manutenzione idraulico forestale sul rio della Valletta in loc. Santa Margherita di Fossa Lupara, Rio san Sebastiano in loc. sant’Anna, Rio Staffora a monte di Via Antica Romana Occidentale, e il canale di Via Fabbrica e Valle. Altri rii oggetto di intervento saranno: Rio Battana, Rio affluente del T. Gromolo a Santa Vittoria nei pressi di vico Cuneo, Rio Bardi, Rio Valle Lago, Rio di Valle Ragone.
Già oggetto di intervento sono stati il T. Gromolo e il T. Petronio, che sono stati puliti mediante taglio del vegetale (canne, arbusti e piante). Il materiale vegetale non è stato sotterrato come erroneamente rilevato nei giorni scorsi, ma lavorato con un apposito mezzo meccanico trinciatore che ha consentito di effettuare un notevole lavoro su un’ampia larghezza e lunghezza dei torrenti. Oltre al taglio vegetazionale sono stati effettuati interventi di rimodellamento del fondo alveo riprofilandolo nei punti di accumulo e sedimentazione e riportando il materiale nei punti di erosione, cercando quindi di compensare l’azione di trasporto solido dell’acqua.
Gli altri interventi di pulizia della rete delle acque meteoriche iniziate con il ripristino del deflusso nella vecchia sezione della chiusa, e altri interventi di pulizia di caditoie e tubi nel centro storico (Piazza Matteotti, zona Via XXV Aprile/Via Palestro e Largo Colombo) non hanno la pretesa di essere interventi completamente risolutori, ma sono tuttavia un punto di partenza per mettere mano alla rete meteorica molto complicata di Sestri, partendo da una conoscenza e ripristino della funzionalità di condotte storiche e proseguendo con interventi strutturali che possano, per quanto possibile vista la conformazione del territorio, le pendenze in gioco, la presenza del mare e di conseguenza della variazione del suo livello all’interno delle condotte che vi scaricano, migliorare la regimazione delle acque meteoriche di zone del territorio. Prosegue con fatti concreti l’impegno per la tutela e salvaguardia di tutto il nostro territorio.
Il Sindaco Valentina Ghio

idranteidrante-antincendio_2522855

mappa sestri

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>