Published On: Mer, Lug 29th, 2015

Raduno di pesca sul lago di Giacopiane: catturata trota di 5 kg

Borzonasca. Caldo e siccità spingono a cercare refrigerio in montagna, anche la pesca ne risente, per via dei corsi d’acqua oramai ai minimi storici, quindi occorre salire per trovare acque fresche ed abbondanti. Non serve andare in Trentino o sulle Alpi, basta raggiungere Giacopiane per trovare fresco e tanto pesce. Poi se la FI.MA organizza un Raduno di Pesca ecco che il divertimento è assicurato per tutti piccoli e grandi pescatori. Infatti anche questa volta le catture sono state numerose, e la partecipazione è arrivata a lambire gli 80 partecipanti. Il Lago di Pian Sapeio (conosciuto come Giacopiane Piccolo), creato per lo sfruttamento idroelettrico, appunto gode delle caratteristiche ideali per la pesca della trota anche in piena estate, perché riceve tramite condotta forzata le acque del Giacopiane grande, aspirate in profondità quindi sempre molto fredde (il lago presso la diga misura 45 metri di profondità).

FI.MA Chiavari, in accordo con Parco Aveto, Città Metropolitana e Tirreno Power, tramite apposite convenzioni e studi di incidenza, ha prenotato diversi appuntamenti, riservandosi diritti di accesso all’area, pesca e autorizzazioni per il ripopolamento di pesce pregiato e certificato. Tanti appuntamenti mensili, giugno, luglio, agosto e settembre, due appunto già svolti ed organizzati alla perfezione, coinvolgendo non solo i pescasportivi della FI.MA ma invitando anche i Soci della Cicagnese, formando una grande famiglia. Una unione che si ripeterà ad agosto e settembre, e chissà che continui anche negli appuntamenti dell’autunno/inverno. Pesca, divertimento nel fresco delle rive del lago, tavolate interminabili per gustare prelibati cibi cotti sul posto utilizzando fornelletti protetti (in osservanza delle normative antincendio). In pratica una scusa la pesca per passare una domenica in allegria tra amici (e intere famiglie) uniti dalla stessa passione.

Appunto domenica 26 luglio le catture si sono susseguite numerose, ma la sorpresa è giunta a metà mattinata quando il giovane Davide Tommasino (Cicagnese), con sorprendente abilità è riuscito a trattenere le sfuriate di una trota iridee, che dopo diversi minuti di lotta al limite della rottura, è stata guadinata dal papà entusiasta, pesata ha fermato l’ago della bilancia a 5 kg esatti.

Il prossimo appuntamento per Pian Sapeio il 30 agosto, in molti si sono già prenotati.
Umberto Righi

Davide Tomasino

Davide Tomasino

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>