Published On: Sab, Mar 2nd, 2013

Ragazzi che si organizzano: nasce Studenti del Tigullio: oggi alle 16:30 flash mob

Avevo vent’anni: non permetterò a nessuno di dire che è l’età più bella“. Così scriveva Paul Nizan in Eden Arabia.
Figuriamoci ora, in un’era in cui trionfano i Risentiti che odiano tutto e tutti (incluso se stessi?), in un’era in cui tutti parlano dei ggiovani e nessuno fa niente, nemmeno farne nasce un poco di più: una civiltà senza figli è comunque destinata a terminare.
Meglio allora fare come nel nord Europa e darsi da fare da sé, come hanno fatto alcuni ragazzi chiavaresi i quali hanno creato l’associazione “Studenti del Tigullio”, autonoma, apartitica, laica, antirazzista, multietnica, antifascista, aperta al libero pensiero con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro.

Si occupano di volontariato sociale, assemblee, dibattiti o incontri che possano fornire un ampliamento della cultura personale di ogni socio, sotto tutti i punti di vista. L’ignoranza è infatti il primo nemico di ognuno, giovane o vecchio.

L’associazione si propone come occasione di incontro, di informazione alternativa e come incubatore di eventi quali concerti, cineforum, dibattiti, mostre, flash mob.

“Quello che ci piacerebbe fare è, infatti, un “flash mob” che ci piace chiamare “La cultura non è morta” e si terrà in Piazza Roma a Chiavari sabato 3 marzo, alle 16.30.

Abbiamo pensato a questo progetto per ribadire che noi giovani non siamo privi di interessi, di curiosità verso la conoscenza… La cultura non è morta con la nostra generazione!
Intendiamo, quindi, occupare per qualche minuto la piazza sdraiandoci per terra e leggendo un libro che ciascuno avrà scelto per sé perché particolarmente significativo”.

Contatti: Marco: 331 9862319
studenti del tigullio

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>