Published On: mer, Apr 4th, 2018

Rapallo, Capurro attacca l’Amministrazione: «Un bilancio da 40 milioni non trova i soldi per il Premio Carige?»

Da Armando Ezio Capurro riceviamo il testo della seguente interrogazione consiliare:

Signor sindaco,
leggo con tristezza e preoccupazione che dopo 33 anni di Premio Carige, forse ella sarà il sindaco che perderà l’edizione 34 per mancanza di soldi.
Visto che ella è riuscito nel passato a perdere la finale di Miss Italia
Visto che ella ha quasi chiuso l’Accademia Culturale
temo che Rapallo perderà l’ennesima manifestazione culturale-turistica.

Viste le sue recenti dichiarazioni nel consiglio del 12 marzo 2018 circa l’esubero di soldi del comune «il Comune di Rapallo non ha bisogno di soldi», «un’Amministrazione che ha 40 milioni di bilancio […] 200.000 euro; ma non un’Amministrazione che ha 40 milioni di bilancio e sta facendo opere per 20 milioni e stiamo parlando di 200.000 euro, ma di cosa parliamo?»

Visti i complimenti fatti, giustamente, durante l’ultimo consiglio all’assessore al bilancio
Visto quanto dichiarato nell’ultimo consiglio circa il fatto che Rapallo è l’esempio per tutti i comuni per disponibilità finanziarie
Visto che avendo avuto lo sblocco di più di 20 milioni di euro per investimenti in conto capitale, il comune di Rapallo avrebbe avuto la possibilità di non stanziare fondi in conto capitale per gli anni 2017 e 2018 destinando interamente le risorse alla parte corrente, tra cui la promozione turistica

Visto che, forse, le sto ponendo quesiti un po’ troppo tecnici
Visto che può avvalersi di validi collaboratori, la prego di farsi spiegare come si fa a fare urgentemente una variazione di bilancio, eventualmente usando parte dei soldi che deriveranno dall’imposta di soggiorno – forse ella non ricorda che è entrata in vigore il 1 aprile 2018 – per rispondere al signor Zannoni, proprietario del marchio Premio Donna Scrittrice, che aspetta risposta dal mese di novembre 2017 «con il comune di Rapallo abbiamo avuto incontri informali a novembre, a dicembre, a gennaio. La cosa è rimasta lì. E sono rimaste senza risposta sia la proposta che ho fatto per questa edizione, sia la richiesta di delucidazione sulle intenzioni del Comune rispetto al Premio. Siamo ancora in tempo, se si hanno le intenzioni, per fare il Premio a settembre. Dopo non avrebbe più senso».

Visto quanto sopra
Visto che Rapallo ha speso 20 milioni di euro in marciapiedi e luci, senza aver fatto un’opera pubblica importante

Chiedo di dirmi se intende procedere urgentemente a finanziare il Premio Donna scrittrice per farlo in settembre, come già avvenuto nel passato.

Armando Ezio Capurro