Published On: ven, Gen 26th, 2018

Rapallo, dai Beni Culturali altri 16.000 € per preservare i testi dell’archivio storico

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

16mila euro: è l’ammontare del più recente finanziamento – pervenuto all’inizio di dicembre 2017 – che il Comune di Rapallo ha ricevuto dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica della Liguria per il restauro delle carte più antiche conservate nell’archivio storico comunale, a sua volta oggetto di riqualificazione a partire dal 2013.

Quattro anni fa, infatti, l’Ente di piazza delle Nazioni ha dato il via a un importante progetto di salvaguardia, tutela e valorizzazione del proprio archivio storico, uno dei più antichi ed importanti a livello regionale, in cui sono conservati documenti di inestimabile valore, alcuni dei quali risalenti al Quattrocento. Dal 2013 al 2016 , il Comune di Rapallo ha pertanto investito 26.150 euro per progetti di riordino, inventariazione, condizionamento e trasferimento delle carte dalle varie sedi dislocate sul territorio a quella attuale, individuata nei locali comunali di via Cerisola.

Nello stesso periodo di tempo, visto l’impegno e l’attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti della salvaguardia e tutela dell’archivio storico, il Mibact (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo) ha destinato a Rapallo finanziamenti per il restauro delle carte più antiche (XV-XVI secolo), con il coordinamento della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Liguria, per un importo cospicuo: circa 36mila euro. Inoltre, nel biennio 2014-2015, il Mibact ha finanziato il progetto di riordino, schedatura e completa digitalizzazione dell’archivio degli architetti Rovelli, conservato a sua volta nell’archivio storico comunale, i cui risultati sono confluiti nel portale nazionale degli architetti.

Si arriva quindi al dicembre 2017 e al contributo che permetterà di salvaguardare le carte più antiche che non sono state oggetto di ripristino con la precedente tranche di finanziamenti.

«Grazie ai contributi ottenuti dagli enti sovraordinati, il Comune di Rapallo ha potuto portare avanti l’importante progetto di salvaguardia dell’archivio storico comunale, mettendo in sicurezza una buona parte del suo patrimonio storico Cinquecentesco – osserva il sindaco Carlo Bagnasco – Tengo inoltre a sottolineare che nel 2017 Rapallo è stato l’unico Comune della Liguria ad ottenere finanziamenti dal Mibact per il restauro di carte storiche: non posso quindi che ringraziare sentitamente la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Liguria per il fondamentale supporto profuso in questi anni, nonché gli uffici comunali e il prof. Carlo Stiaccini per l’impegno profuso con l’obiettivo di preservare ciò che racchiude la memoria storica non solo di Rapallo, ma di tutto il territorio».