Published On: Ven, Feb 3rd, 2017

Rapallo, “Direzione Italia” prosegue con Capurro e Ricci capogruppo

A quanto pare prosegue, seppur con una gamba in meno, la corsa di “Direzione Italia”, nuovo gruppo consiliare rapallese nato dal varo dell’omonimo partito di Raffaele Fitto (ex Forza Italia). Nonostante le dimissioni dal Consiglio di Paolo Buzzi, esponente della maggioranza consiliare aderente al neonato ente politico, Elisabetta Ricci e Armando Ezio Capurro – entrambi membri dell’opposizione – hanno scelto di mantenere viva la nuova denominazione, come illustra il comunicato stampa diffuso stasera dal neo-capogruppo Ricci:

Alla luce dei fatti accaduti nei giorni scorsi, occorre fare un pò di chiarezza.

Da circa un anno il consigliere comunale Armando Ezio Capurro, in qualità di Coordinatore Regionale, ha seguito la nascita e lo sviluppo del nuovo partito “Direzione Italia” fondato dall’europarlamentare Raffaele Fitto.

Sabato 28 gennaio 2017 il nuovo partito è stato presentato ufficialmente a Roma presso l’Hotel Ergife alla presenza di più di 2500 persone ed entrambi i consiglieri di Rapallo erano presenti insieme ad un nutrito gruppo di attivisti del Tigullio e altri amministratori della Liguria.

Domenica 29 gennaio 2017 i consiglieri Armando Ezio Capurro ed Elisabetta Ricci hanno formalizzato la nascita del nuovo gruppo consiliare “Direzione Italia” all’interno del Consiglio Comunale di Rapallo con Elisabetta Ricci in qualità di Capogruppo.

Lungi dall’essere un “ibrido”, come definito in maniera frettolosa e superficiale dalla stampa locale; il gruppo consiliare intende portare avanti un programma innovativo facendo attenzione alle tematiche locali e poter così contribuire alla risoluzione dei problemi della nostra città.

Come afferma l’europarlamentare Fitto “Si è chiusa l’era dei partiti in cui l’applauso era obbligatorio ed il voto facoltativo; è nato il partito in cui ad essere obbligatorio è il voto mentre l’applauso diventa facoltativo”.

I lettori di Tigullio News sono certamente in grado di giudicare da sé se i nostri articoli abbiano mai fatto commenti sulla natura “ibrida” dell’avventura politica di “Direzione Italia”.

Il Consiglio Comunale rapallese si arricchisce così di una nuova forza politica afferente al bacino della destra moderata, con una novità saliente: Capurro non figurerà più come “capogruppo di sé stesso” – posizione condivisa da tutti i rappresentanti di gruppi consiliari che godano di un solo seggio – continuando il proprio mandato da “semplice” consigliere.