Published On: Gio, Feb 23rd, 2017

Rapallo e il fumetto, un connubio che perdura: dal 22 al 27 maggio la rassegna “Lo sport a fumetti”

«Valorizzare uno fra i più importanti patrimoni artistici e culturali di Rapallo, e al contempo coinvolgere i più giovani»: questo, nelle parole della prof.ssa Francesca Laganà, l’obiettivo del progetto “Lo sport a fumetti”, presentato oggi alla stampa dall’Istituto Comprensivo di Rapallo (ex Giustiniani) in collaborazione con Winner Volley, Panathlon Club Rapallo, Comune di Rapallo, società Sporteventi e l’associazione Rapalloonia, già organizzatrice dell’annuale Mostra dei Cartoonists. La manifestazione, ricca di iniziative sia sportive che culturali, si svolgerà da lunedì 22 a sabato 27 maggio 2017.

Al centro della rassegna sarà il rapporto tra fumetto e attività sportiva, in ogni sua forma: la manifestazione sarà infatti pentapartita, articolandosi in un trofeo di minivolley – rivolto alle classi quarte e quinte delle scuole del comprensorio –, un ciclo di convegni e due concorsi, uno letterario e uno grafico – entrambi rivolti alle scuole secondarie di primo grado – con culminazione di quest’ultimo in una mostra dei lavori finalisti, che andrà ad affiancarsi a quella di opere professionali a tema sportivo curata dal decano dei fumettisti rapallesi Carlo Chendi.

Questo il programma nel dettaglio:

  • 24 maggio – incontro e dibattito presso il Teatro delle Clarisse con le scolaresche degli istituti superiori, con premiazione dei vincitori dei due concorsi
  • 25 maggio – torneo di minivolley e relativa premiazione
  • 26 maggio – “Lo sport a fumetti”, 12° convegno della Winner Volley presso il Circolo Golf e Tennis di Rapallo; contestualmente si terrà la consegna del premio “Fair Play” da parte del Panathlon Club Rapallo a un grande personaggio del mondo sportivo

La mostra fumettistica e delle opere vincitrici del concorso grafico sarà ospitata dall’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo di Rapallo, in via Frantini 7, e sarà visitabile dalle scolaresche, previa prenotazione al numero 0185 67367, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16 nelle giornate da lunedì 22 a venerdì 26 maggio. Nella giornata di sabato 27 la mostra sarà invece aperta all’intera cittadinanza, senza bisogno di prenotazione, dalle ore 9 alle 12.

«Sarà la miglior manifestazione da noi organizzata finora per qualità e partecipazione», ha dichiarato Adelindo Molinari, rappresentante della società sportiva Winner Volley che fin dal 2005 gestisce il ciclo di convegni sulle tematiche dello sport: grazie alle “Rete Merani” che collega i vari istituti del Levante ligure le scuole partecipanti andranno infatti da Bogliasco a Moneglia, includendo l’entroterra.

Uno spirito di collaborazione sottolineato anche dall’assessore all’Istruzione Filippo Lasinio, che ne ha decantato l’aderenza alle politiche comprensoriali dell’Amministrazione Bagnasco. Un cenno è stato dedicato anche alla concomitanza con la rediviva Settimana dello Sport, che si terrà nello stesso periodo unendo così la classica sfera della competizione sportiva alla dimensione più culturale del convegno. Lasinio ha quindi elogiato la tradizione del fumetto come «fiore all’occhiello» per Rapallo, auspicando ulteriori collaborazioni simili nel prossimo futuro.

Del potere comunicativo del fumetto ha fatto menzione anche l’ex sindaco e oggi consigliere comunale Giorgio Costa, presente in veste di tesoriere del Panathlon Italia. «Oggi i media parlano spesso dello sport come strumento per “salvare” i giovani da una società spesso sbagliata», ha commentato, «e il fumetto è certamente un mezzo di comunicazione importante per avvicinare i ragazzi a questa scuola di vita». Da Costa è giunto anche un auspicio per l’istituzione a Rapallo di uno spazio dedicato a preservare ed esporre le opere del maestro Chendi, proposta raccolta dall’assessore Lasinio: potrebbe infatti sussistere una possibilità di ricavare un simile spazio una volta terminato il rinnovo del pianterreno di Villa Queirolo, già sede del Panathlon e dell’Accademia Culturale.

E proprio Carlo Chendi ha concluso il giro di presentazioni, annunciando la sua disponibilità ad aiutare i giovani alunni che parteciperanno al concorso letterario – il cui obiettivo è la stesura di sceneggiature originali per brevi storie a fumetti di ambito sportivo – tramite sedute di “laboratorio” con cui insegnare le basi del mestiere ai ragazzi coinvolti.

Non è ancora dato sapere chi sarà quest’anno il destinatario del premio “Fair Play” del Panathlon, annuncio che dovrà fare i conti con la reperibilità degli atleti candidati per la partecipazione alla cerimonia. Per gli appassionati del fumetto Disney italiano fluttua invece nell’aria un’indiscrezione succosa: al convegno del 24 maggio potrebbe – il condizionale è d’obbligo – presenziare Claudio Sciarrone, fra i maggiori e più seguiti artisti disneyani degli ultimi vent’anni.

Carlo Chendi