Published On: Ven, Ago 19th, 2016

Rapallo, il Consiglio Comunale del 18/08 (riassunto)

(In questo articolo la versione condensata della seduta. Qui, qui, qui, qui e qui la cronaca in dettaglio.)

Sarà forse del clima la responsabilità dell’inusuale temperatura raggiunta dalla discussione consiliare del 18 agosto a Rapallo, nel corso della quale sono volati molti stracci ma, come chi legge abitualmente questi resoconti dovrebbe ormai considerare tradizionale, ben poco di concreto è stato realmente ottenuto.

Dei quattro punti all’ordine del giorno, fatto di per sé raro – ancor più raro il fatto che si trattasse interamente di temi nuovi all’aula di Consiglio – soltanto due sono stati trattati per intero nel corso della discussione, protrattasi dalle 21 a pochi minuti oltre l’una del mattino seguente. Ad aprire le danze il tema dell’infestazione da punteruolo rosso nella popolazione locale di alberi di palma, argomento dibattuto ormai da mesi a mezzo stampa fra accuse e smentite e culminato lo scorso mercoledì 3 agosto col crollo parziale di una delle piante del lungomare Vittorio Veneto.

Non molti, per la verità, i fatti emersi dalla discussione: in definitiva, dall’Amministrazione è giunta l’ennesima  ormai piuttosto irritata  rassicurazione sull’attuale buona riuscita dei trattamenti fitosanitari sulle piante, per il momento comprovata dal fatto che gli esemplari sottoposti al trattamento appaiono in buona salute laddove gli episodi come quello citato stanno interessando solo le palme rimaste escluse dalla prima tranche di interventi. La palma crollata, insomma, non era stata (ancora) soggetta a cure.

Unica reale novità di rilievo la rivelazione dello svolgimento di una gara fra più aziende per l’assegnazione dell’appalto per tali interventi botanici, laddove per mesi non si è fatto altro che parlare di presunti abusi della procedura di “somma urgenza” da parte dell’Amministrazione nell’assegnare l’appalto senza alcuna gara a una ditta di fiducia. A provocare l’esasperata “ammissione” dell’avvenuto iter le pesanti accuse del capogruppo M5S Giovanni Federico Solari, che è giunto a ventilare favori politici da parte della maggioranza al titolare dell’azienda incaricata in cambio dell’abdicazione dello stesso alla poltrona di consigliere comunale a favore della consigliera Anna Baudino, sua compagna di lista nelle scorse elezioni amministrative.

Rimane come e più di prima l’incredulità di fronte agli oscuri percorsi politici praticati dalla maggioranza rapallese, che dando a suo tempo serenamente notizia di tale avvenuta gara d’appalto in piena regolarità di normative avrebbe potuto evitare non solo tre ore di discussione consiliare del tutto inutile, bensì soprattutto mesi e mesi di polemiche sul nulla (ammesso e non concesso che la versione della giunta sia quella pienamente attendibile). Rimane anche, purtroppo, lo sconforto per un dibattito consiliare in cui non sembra esservi limite all’inasprirsi dei toni e al disprezzo tanto per il regolamento quanto per la comune educazione, di seduta in seduta da entrambe le parti sempre più marcato.

Giunti alle soglie della mezzanotte, un’aula già stanca è passata alla discussione dello stato, delle problematiche e dei lavori in corso e previsti per quanto concerne scuole ed edifici pubblici. In ultima analisi nulla di rilievo da segnalare, eccezion fatta per quanto riguarda un piccolo aggiornamento sui locali dell’Anagrafe – di per sé argomento non previsto dalla seduta – i cui uffici dovrebbero essere trasferiti, così come altri sportelli comunali, nei locali dell’ex ospedale di piazzale Molfino. Nei locali dell’ormai ex-Anagrafe, accanto al Municipio, dovrebbe invece trasferirsi – qui sta la vera notizia – la Polizia Municipale, la cui attuale sede sarà forse ridestinata al trasferimento dell’ufficio Tributi.

Col voto sulla sospensione e conseguente rimando dei due temi rimanenti primo fra tutti lo stato del centro di raccolta rifiuti del Tonnego la seduta si è conclusa alle ore 1:08 del 19 agosto.

Rapallo Consiglio Comunale 18.8.16 (13)

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>