Published On: Mar, Lug 19th, 2016

Rapallo, in dettaglio il Consiglio Comunale del 18/7 (5 di 6)

(Qui il riassunto dell’intera seduta, qui la parte precedente della cronaca in dettaglio.)

Si inserisce a questo punto nella discussione il sindaco Carlo Bagnasco, che commenta sarcastico: «Grazie alla negatività dell’opposizione i cittadini avranno ben chiaro chi ha voluto realizzare quest’opera e chi ha pagato per realizzarla». Bagnasco ribatte inoltre alle critiche di Giorgio Costa, «che avrebbe certamente realizzato l’opera in altro modo… e infatti non l’ha realizzata, installando solo un semaforo “finto” che non è mai stato utilizzato e che forse sarà sfruttato solo nel periodo in cui sarà aperto il cantiere». «Questa è l’Amministrazione delle opere, capisco bene che possa dar fastidio e che possa scattare la “gufata”», conclude il primo cittadino: «Peccato che quest’opera che non doveva avere colore politico ne abbia assunto uno così netto: è ormai evidente che la città si divide in due, chi vuole fare e chi non vuole».

Interviene, indignata, Paola Tassara: «Il sindaco parla di sé e di nessun altro, parlando di “gufate” che appartengono all’intervallo di chissà quale scuola elementare. All’epoca in cui ero insegnante, l’avrei bocciato». Il consigliere Tassara condanna senza mezze misure il tono usato da Bagnasco e i risultati della sua Amministrazione, che ha «ceduto» ogni parte della trattativa ai Cavalieri di Malta e al proprietario di Villa Costanza. Scoppia un rimpallo di polemiche fra Bagnasco, Tassara e Costa, che dura per diversi minuti.

Prende quindi la parola l’assessore ai Lavori Pubblici Arduino Maini, che (non per la prima volta) accusa Solari di non aver compreso le pratiche. Il vicesindaco Pier Giorgio Brigati illustra nel dettaglio le problematiche che hanno condotto allo stato attuale dei lavori relativi a via Mameli, rassicurando sul fatto che i contributi di Società Autostrade a essi legati «arriveranno e andranno a coprire le spese». Brigati sottolinea inoltre una diffusa disinformazione sulla questione dei contributi per gli affitti, già citata dall’opposizione: i fondi non sono «spariti», parte di essi è stata semplicemente reindirizzata per l’anno in corso sugli interventi emergenziali di edilizia residenziale.

Si passa alle dichiarazioni di voto. Si prenota Solari, che polemizza con Maini accusando l’Amministrazione di non tenere aggiornata la cittadinanza e l’opposizione sullo stato in continua evoluzione dei progetti di urbanistica, indicando quindi nel Comune stesso la fonte della disinformazione dalla quale, secondo Maini, derivano le errate dichiarazioni di Solari. Riprende la parola Bagnasco: «Solari ha perfettamente ragione, questa Amministrazione non comunica abbastanza; interverremo maggiormente sui social per rendere più consapevoli i cittadini sui lavori in corso».

Conclude la discussione il consigliere Filippo Lasinio: «Non è una scoperta il fatto che le opere pubbliche si facciano coi soldi dei cittadini; personalmente sarei felice e soddisfatto del risultato anche se non ci fosse alcun contributo da parte di Società Autostrade». Si passa al voto: unico contrario Solari, dato che il resto dell’opposizione ha abbandonato i banchi sistemandosi fra il pubblico, probabilmente per cercare di far mancare il numero legale. Col resto dell’assemblea a favore, le variazioni al bilancio 2016-2018 sono quindi approvate.

(Continua qui.)

Consiglio Comunale Rapallo 18.7.2016 (14)

Consiglio Comunale Rapallo 18.7.2016 (13)

Mentore Campodonico

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>