Published On: Gio, Dic 22nd, 2016

Rapallo, in dettaglio il Consiglio del 21/12 (5 di 6): S. Francesco III

(Qui il riassunto dell’intera seduta. Qui la parte precedente della cronaca in dettaglio.)

I cinque capigruppo di maggioranza presentano a propria volta un ordine del giorno, col quale si chiede alla giunta di (è tutto vero) verificare mensilmente lo stato della pratica ed effettuare una nuova perizia entro il 31 dicembre 2017. Il Consiglio si accinge ora a discutere tre ODG essenzialmente identici. Giorgio Tasso illustra l’utilità dell’ODG presentato dalla maggioranza: «Chiediamo all’opposizione di convergere sul nostro ODG che racchiude le parti dei vostri da noi ritenute condivisibili». Tasso chiede una sospensione di 5 minuti per addivenire a un ODG unitario.

Capurro chiosa: «La perizia Di Matteo redatta al 31/12/2015 ha validità di due anni, perciò al 31/12/2017, con la sua scadenza, una nuova perizia è automatica; l’ODG proposto dalla maggioranza è del tutto inutile». Mancando la disponibilità dei due proponenti degli ODG dell’opposizione la sospensione salta. Brasey prende la parola per criticare la richiesta di Capurro di far sorvegliare l’area da un vigile, in quanto le normative prescriverebbero, per l’estensione della tratta e gli orari menzionati, almeno quattro vigili impegnati giornalmente.

Capurro rincara la dose: «Che senso ha fare la perizia al 31/12/2017 se avete detto che la copertura nel 2017 si comincerà a fare? Allora facciamo, come ho chiesto io, la nuova perizia al 31 gennaio». Brasey replica: «Ma una perizia c’è già». L’impressione è che l’unica perizia utile, giunti a questo punto, sarebbe quella psichiatrica.

Interviene il sindaco Carlo Bagnasco: «Impossibile il distaccamento di più vigili nell’area, a fronte di risorse di personale che non abbiamo». Prende la parola Solari: «Non si può dire una volta che la copertura nel 2017 si farà, poi dire “speriamo” e “se riusciremo, ben venga”; ci vuole prudenza e responsabilità nelle dichiarazioni politiche». Replica Tasso: «Carlo Bagnasco è il miglior sindaco che Rapallo possa avere in questo momento, per ragioni di capacità, anagrafiche, di contatti, e anche di fortuna, fattore anch’esso importante».

Tasso prosegue: «Certe opere sono importantissime anche se non sentite dalla poplazione, e bisogna riconoscere che le si realizza nonostante non diano visibilità politica». Tassara attacca: «Il problema dell’ODG della maggioranza è la data del 31 dicembre, che suona come un campanello d’allarme; a tale data o l’opera sarà già cominciata, nel qual caso sarà passata la criticità, o sarà ancora ferma allo stato attuale, che sarebbe un problema enorme. Non vorrei che, come ha detto Tasso, sia allora per questo che la giunta ha fatto solo asfalti, marciapiedi e lampadine, proprio per aver maggiore visibilità con interventi meno importanti». Anna Baudino ribatte piccata che i fondi utilizzati per tali interventi, provenienti dallo sblocco del Patto di Stabilità, non erano utilizzabili per il San Francesco in quanto non esistevano progetti pronti.

Si pongono ai voti i tre ordini del giorno. ODG Capurro: 11 contro, 6 a favore. ODG Mele: 11 contro, 6 a favore. ODG maggioranza: 6 contro, 11 a favore. Sono le ore 0:27.

(Continua qui.)