Published On: Mar, Ago 1st, 2017

Rapallo, in dettaglio il Consiglio del 31/7 (2 di 5)

(Qui il riassunto dell’intera seduta. Qui la parte precedente della cronaca in dettaglio.)

Si passa al punto 3, presa d’atto del documento unico di programmazione (DUP) 2018/2020. Si tratta sempre di documenti in scadenza al 31 luglio 2017. Ferrara: «Novità in vigore dall’anno scorso con una nuova legge; entro il 31 luglio di ogni anno la giunta deve presentare un documento che copra la programmazione sul triennio a venire. La legge cerca di dare modo all’ente di realizzare programmi con largo anticipo ma il documento in questione risulta purtroppo “monco” dato che non è affiancato dai dati economici reali per gli anni futuri». Si voterà perciò solo su alcune voci di programmazione relative a quanto è già possibile prevedere e anticipare, ad esempio le opere pubbliche (piano triennale) e l’acquisto di servizi per importi superiori ai 40.000 € (piano biennale). Il programma vero e proprio delle opere pubbliche sarà varato a ottobre.

Per quanto riguarda le opere: per slittamento da programma degli anni precedenti è prevista nel 2018 la realizzazione della nuova passerella pedonale sul torrente Boate, oltre alle opere di consolidamento stradale di V e VI lotto in via Landea; per lo stesso motivo, slittano al 2019 i lavori su scuole Marconi, Pascoli e Sant’Anna – fra i vari interventi anche l’installazione di impianti fotovoltaici – e le operazioni di manutenzione costiera e dragaggio del Boate, per un totale di 1.229.000 €. Non c’è attualmente alcun programma per l’anno 2020.

Non sono altresì previste assunzioni a tempo indeterminato, eccezion fatta per sostituzioni di personale che andrà in pensione nel 2018 per un’unità di categoria C e una di categoria D (ufficio ragionieria). Saranno invece assunti a tempo determinato 1 vigile urbano, 1 assistente sociale, 1 educatore di asilo nido. Per quanto riguarda le voci relative all’acquisto di servizi sono previsti 900.000 € per refezione scolastica, 199.000 € per illuminazione “artistica” straordinaria per feste religiose.

Prende la parola l’assessore ai lavori pubblici Arduino Maini, che ribadisce: «Come detto il programma non può ancora essere completo». Espone a propria volta i progetti per la passerella sul Boate – che a suo dire potrebbe in realtà partire già nel 2017 – e per i due lotti di lavori su via Landea, «unica circonvallazione naturale che abbiamo nel Comune, punto di passaggio indispensabile in caso di blocco della circolazione su via Mameli per qualsiasi motivo». Lo svuotamento Boate sarebbe se possibile da anticipare, dato che la foce si è ridotta a 20-30 cm di profondità con forte rischio esondazione. Maini vorrebbe inoltre il dragaggio del golfo, «intervento che comporterebbe costi notevoli ma che deve essere affrontato seriamente: il nostro golfo sta diventando uno stagno, oggi è quasi possibile passeggiare in mare dal Castello al porto, tranne in corrispondenza dell’imbarcadero dove, peraltro, da anni i battelli non hanno più fondale sufficiente a fare inversione, trovandosi costretti a fare manovra al largo».

La parola passa al vicesindaco Pier Giorgio Brigati: «L’attività servizi sociali prosegue come da documenti di bilancio, come assistenza domiciliare stiamo coprendo 87 anziani fra cui 8 disabili»; menziona fra l’altro i 5 “orti sociali”, tutti in attività. La maggior parte degli assistiti è composta da italiani, perlopiù rapallesi; diverse le famiglie oggetto di contributi e aiuti continuativi, sempre dopo aver passato il vaglio degli uffici. Per quanto riguarda le politiche abitative è stato attivato il fondo per la morosità incolpevole, il nuovo bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica – ancora in graduatoria provvisoria in attesa di quella definitiva al 5 agosto, con 122 domande aggiudicate su 129 – e si è in attesa di alcuni fondi – pendente il nuovo assetto regionale – per il distretto sociosanitario. Discorso a parte per il “contributo affitti”, che non sarà più erogato. È probabile che entro la fine dell’anno si concretizzi un piano alternativo, sotto forma di contributo per gli alimenti. Verso il mese di ottobre dovrebbe aprirsi un nuovo bando che permetta agli idonei di usufruire di una carta acquisti a scalare da circa 50 € al mese, convenzionata con un supermercato locale.

Sul fronte turismo interviene l’assessore Elisabetta Lai: «Ottimi e visibili risultati sull’accoglienza turistica col nuovo IAT, non tutte le città hanno avuto la fortuna e la lungimiranza di puntare sul proprio ufficio informativo e tenerlo aperto nel corso degli anni». Menzioni anche per il Rapallo Opera Festival, che «cresce a dismisura» portando molte presenze. «Questa Rapallo si avvicina sempre di più a qualcosa di insperato e improbabile», commenta, rammentando anche l’impegno per «avvicinare sempre più i bambini alla biblioteca, che sta diventando casa della cultura anche per l’infanzia». Lai conclude ponendo l’accento sull’importanza dei patti comprensoriali per «portare la Liguria nel mondo», soprattutto sotto il profilo della comunicazione.

(Continua qui.)