Published On: Sab, Lug 8th, 2017

Rapallo, interrogazione di Ricci: «Subito dal Comune un piano per la rimozione delle barriere architettoniche»

Da Elisabetta Ricci, capogruppo rapallese per Direzione Italia, riceviamo il testo della seguente interrogazione consiliare protocollata stamane:

Oggetto: Eliminazione barriere architettoniche ed elaborazione del P.E.B.A.

Considerato che in tutto il perimetro comunale vi è la presenza di numerose barriere architettoniche che impediscono ai diversamente abili di usufruire dei più normali servizi: quasi ovunque sono assenti gli scivoli e/o la loro pendenza è inadeguata, vi è assenza di bagni pubblici idonei all’accesso di persone disabili, stalli insufficienti per il parcheggio delle auto riservati alle persone disabili, specie in prossimità di servizi ed uffici pubblici e luoghi di culto.

Considerato che la città deve essere per tutti e la fruizione sia del territorio che dei servizi deve imprescindibilmente essere agevole anche per coloro che in modo permanente o temporaneamente abbiano una ridotta capacità motoria o sensoriale.

Visto che per le stesse ragioni, disagio e disabilità devono essere considerate realtà da assistere ed è necessario ed urgente, quindi, occuparsi di questa “parte della città”, per evitare che persone che soffrono per svantaggi di tipo motorio o sensoriale continuino ad essere visti come “una città a parte”.

Visto che va perseguito l’obiettivo di rendere più adatte le risorse territoriali alle esigenze di tutti gli utenti, trasformando Rapallo in una città più funzionale ed accogliente anche per le persone che hanno bisogni speciali come anziani, diversamente abili, mamme con bambini e che siffatti interventi darebbero un valore aggiunto anche all’offerta turistica.

Si interroga il Sindaco per sapere

  • quali sono le intenzioni dell’Amministrazione Comunale per rendere il territorio ed i servizi fruibili anche dai diversamente abili.
  • se l’Amministrazione ha provveduto a censire i punti critici presenti sul territorio comunale al fine di elaborare un piano organico di eliminazione di tutte le barriere architettoniche (PEBA). Il PEBA è uno specifico strumento di gestione e di pianificazione per garantire il diritto alla mobilità alle persone con disabilità e si inserisce nel quadro delle azioni per lo sviluppo sostenibile della città.
  • se e quante risorse sono state previste nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche per opere inerenti l’abbattimento delle barriere.