Published On: Lun, Lug 25th, 2016

Rapallo, nuovo appuntamento con “Rapsodia in Blues”

Nuovo appuntamento stasera a Rapallo con la rassegna “Rapsodia in Blues”, che a partire dalle 21:30 vedrà esibirsi sul palco allestito sul lungomare Vittorio Veneto Ronnie Jones e la sua Blues Band. Di seguito la presentazione ufficiale dell’evento pubblicata sul sito del Comune di Rapallo:

Padre del “Northern Soul”, nonchè leggendario artista della Blues Incorporated di Alexis Korner e autentica star della musica blues, Ronnie Jones salirà sul palco del Lungomare di Rapallo il 25 luglio prossimo per un concerto indimenticabile all’insegna della musica Blues, soul e anni ’60. Un’autentica icona generazionale, una navigazione negli ultimi trent’anni.

La serata, presentata dalla Art&Management in collaborazione col Comune di Rapallo vedrà la star del blues americana accompagnata da un set live con musicisti di grande calibro.

Classe 1937, nato a Springfield nel Massachusetts, Ronnie Jones si fa conoscere in Italia negli anni anni ’60 prima grazie al brano Rock Your Baby e poi come attore di teatro entrando nel cast del musical “Hair” insieme a due giovanissimi Loredana Bertè e Renato Zero.

La sua storia musicale si intreccia con quella del produttore Alexis Korner che annota il suo nome sul taccuino e lo gira al giovane manager Ronan O’ Rahilly (fondatore di Radio Caroline). In quel frattempo Korner fonda i Blues Incorporated, autentica fucina e factory di leggende del rock e del blues, dove si alterano nomi come Mick Jagger, Ginger Baker,Rod Steward, e lo stesso Ronnie Jones che si fa largo incidendo per la prima volta nella sua vita The Night Time Is The Right Time di Ray Charles e Drifters’ Money Honey.

Dopo l’esperienza con i Nightimers e Blue Jays, Ronnie Jones intraprende la strada del mondo dello spettacolo e nel 1970, dopo aver partecipato alle audizioni a Roma del musical “Hair”, interpetra il ruolo di Hud nella rock opera simbolo degli anni ’60.
Lavora poi con Renzo Arbore e Gianni Boncompagni per la Rai, per Canale 5 nel programma “Pop Corn” e a Buona Domenica con Maurizio Costanzo in veste di dj-showman.

Nel 1980, in piena epoca disco music, incide quattro album: Looking For action, Me And Myself, Fox On The Run e Games (che comprende Video Games), che raggiungono le vette delle classifiche mondiali e partecipa nello stesso anno alla diciassettesima edizione del Festivalbar con la canzone Let’s do it again.

La sua versatilità come artista lo ha reso un musicista sempre longevo e al passo con i tempi. Dal 1980 ad oggi ha fatto parte in ben tre diverse band (Blues After Dark, Seven40, The Soul Syndicate), come compositore ha scritto più di 200 canzoni collaborando con artisti del calibro di Ivana Spagna e Zucchero Fornaciari. Nel 2011 è uscito il suo ultimo album Bang e ha realizzato il prestigioso progetto Ray Charles Memories esibendosi al fianco di una big bang composta da quasi 20 elementi.

Un artista e un testimone vivente degli indimenticabili anni ’60 e non solo, che ha regalato nella sua imponente e variegata carriera artistica spessore e rilevanza a tutti i generi musicali, dal blues sino alla disco music degli anni ’80.

Il prossimo e ultimo appuntamento con la rassegna sarà lunedì 1 agosto presso la spiaggia di San Michele di Pagana, con la musica di Vanessa Jay Mulder e la sua Blues Band.

La locandina con programma della rassegna (clicca per ingrandire)

La locandina con programma della rassegna (clicca per ingrandire)

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>