Published On: Mer, Giu 14th, 2017

Rapallo, più di 130 appuntamenti nel calendario 2017 degli eventi estivi

È già di per sé un segnale positivo quando ci vuole un’ora e mezza di conferenza stampa per tracciare un quadro complessivo e superficiale del programma cittadino di eventi estivi. Alle 11 di stamane autorità, stampa e un fitto gruppo di organizzatori delle manifestazioni più disparate si sono radunati nella sala consiliare del municipio di Rapallo per la presentazione del calendario di appuntamenti dell’estate 2017, un fittissimo carnet con più di 130 iniziative fra arte, sport, musica, cultura, teatro e intrattenimento per grandi e piccini. Molte le seconde edizioni, con diversi eventi riconfermati dopo l’esordio nel corso della passata stagione estiva che andranno ad affiancarsi a quelli ormai tradizionalissimi come le Feste di Luglio.

A fare gli onori di casa il sindaco Carlo Bagnasco, il presidente del Consiglio Comunale Mentore Campodonico, l’assessore al turismo Elisabetta Lai e la dirigente comunale Annamaria Drovandi; purtroppo assenti per altri impegni i consiglieri Vittorio Pellerano e Filippo Lasinio, l’uno incaricato allo sport, l’altro all’istruzione con delega speciale all’organizzazione delle celebrazioni mariane del prossimo mese. Non che siano mancate le voci che illustrassero i molti eventi previsti: il primo cittadino in testa, parlando di «città che cresce» e di Rapallo prima località in Liguria, quest’anno, per numero di manifestazioni organizzate. Come di consueto Bagnasco ha posto l’accento sulla proficua cooperazione fra Amministrazione e tessuto commerciale rapallese, citando tra i recenti successi il Convegno dei Giovani Industriali di Confindustria.

«Risultati importanti non per la sola Rapallo bensì per tutto il Tigullio», ha commentato il primo cittadino, che ha sottolineato come si debba perseguire sempre più un’identità territoriale unitaria che porti il Tigullio a imporsi come brand sulla falsariga di altre realtà geografiche come la Versilia e il Salento. In questo senso Bagnasco è tornato a citare il “Red Carpet” srotolato fra Rapallo e Portofino, «operazione di marketing» che rimarrà “in attività” per l’intera stagione e il cui successo ha spinto la settimana scorsa le autorità regionali a esortare l’adozione di iniziative simili in tutta la Liguria. Il tutto ponendo ovviamente l’accento sulla necessità di buona comunicazione e promozione, senza le quali l’impegno nell’organizzare manifestazioni non può arrivare a compimento; ambito in cui Rapallo fatica ancora ad affermarsi, ma sul quale il sindaco si dice fiducioso, auspicando di condurre la città a una maggiore notorietà internazionale.

Ma entriamo nello specifico degli eventi in programma nel corso dell’estate: sono più di quindici le manifestazioni di grande rilievo che si alterneranno nel calendario da giugno a settembre, tra vecchi appuntamenti e nuove proposte. In testa ovviamente le Feste di Luglio in onore della Madonna di Montallegro, dall’1 al 3 luglio, con i tradizionali spettacoli pirotecnici allestiti dai Sestieri rapallesi; a far loro da contraltare “laico” nel ripercorrere la Storia della città tornerà la rievocazione in costume dello sbarco del corsaro Dragut, new entry dello scorso anno che l’8 luglio cercherà di bissare il grande successo di pubblico. A precedere entrambe le manifestazioni sarà il “Green Life” (ex Green Carpet) organizzato dal CIV, in programma il 22 giugno, che accompagnerà altre iniziative promosse dai commercianti rapallesi del COR come la sfilata di moda in via Mameli (17 giugno) e la rassegna di degustazione di “street food” con accompagnamento musicale in programma presso il parco De Martino (23-24 giugno).

Poi le grandi rassegne musicali, a partire dalla XI edizione dell’International Blues Festival (quattro appuntamenti dall’11 al 26 luglio) e dal XXIV Festival Internazionale del Balletto (dal 16 luglio al 13 agosto) con inaugurazione dell’annesso VII Festival delle Palme il 12 luglio; all’interno della rassegna anche lo Stage Internazionale di danza, per il quale sono più di 11.000 le presenze previste quest’anno fra studenti e familiari “in trasferta” a Rapallo. E poi ancora il XVIII Festival Internazionale di Valle Christi (dal 13 luglio al 16 agosto), con cinque appuntamenti fra teatro e musica e quattro appuntamenti jazzistici con ospiti internazionali per la III edizione della rassegna Valle Christi Jazz, che quest’anno prevede anche una tappa a San Michele di Pagana. E ancora la seconda edizione del Rapallo Opera Festival, che sarà inaugurato l’1 e 2 agosto da una suggestiva “Notte dei Pianoforti” per poi aprire in pompa magna col Trovatore (5 agosto) e chiudere con la Traviata (11 agosto), entrambi in scena presso il teatro all’aperto di Villa Tigullio.

Senza per questo negare attenzione alla musica contemporanea: oltre ai consueti appuntamenti con i DJ set di “Night on the Beach” (dal 15 luglio al 19 agosto) tornerà infatti anche il Beer’Art’Rock Festival, con due serate all’insegna del metal col gruppo toscano Labyrinth (21 luglio) e del tributo alla musica di Rino Gaetano con la cover band CapoFortuna (22 luglio). Non poteva poi mancare l’appuntamento annuale col Palco sul Mare Festival, che quest’anno porterà a Rapallo una serata d’eccezione in cui Mogol e Simone Cristicchi duetteranno con la rapallesissima Orchestra Jean Sibelius (4 agosto).

Quindi lo sport, con la quarta edizione del Polvere di Magnesio Festival (dal 24 al 29 luglio): anche quest’anno la manifestazione vedrà avvicendarsi esibizioni e stage di ginnastica presieduti da alcuni fra i più grandi campioni italiani della disciplina, a partire dall’ospite d’eccezione Igor Cassina che presenterà il libro a lui dedicato Il ginnasta venuto dallo spazio di Ilaria Leccardi. Lo sport sarà anche uno dei pilastri della prima edizione della rassegna “MioBimbo – Festival Internazionale del Bambino e della Famiglia”, che dal 28 settembre all’1 ottobre poporrà una serie di attività didattiche e di gioco presso il Parco Casale e la Biblioteca Internazionale di Villa Tigullio. I giovanissimi non dovranno però attendere la fine dell’estate per godere di eventi d’intrattenimento a loro dedicati: dal 2 al 16 agosto tornano infatti i burattini e il teatro di strada delle “Sere dei Bambini”.

Torna poi, dopo il successo dell'”edizione zero” dello scorso anno, la Festa del Mare: dal 9 al 12 agosto la manifestazione affronterà i temi dell’ambiente, del relax e dell’attività sportiva “marittima” in una serie di iniziative tra le spiagge rapallesi e San Michele di Pagana, dove la serata conclusiva offirà il grande spettacolo della proiezione in diretta su maxischermo di un’immersione subacquea notturna. Molti gli eventi in programma in questa seconda edizione della rassegna, dalle favole sul mare per i più piccini agli “aperitivi con la scienza”, alle prove per il pubblico di una varietà di sport acquatici fino alle escursioni in battello nell’area marina protetta di Portofino.

E poi ancora la comicità della rassegna “Rapalcoscenico” (6 luglio), il cabaret con “Risate Sotto le Stelle” (7 luglio), la premiazione del premio letterario Rapallo Carige (22 luglio), il TigullioExpo (dal 4 all’8 agosto), la seconda edizione di TigullioModa (7 agosto), il teatro con gli spettacoli del Portico di Salomone (8 agosto) e con l’attesissima replica della Cena dei Cretini della Compagnia Artemis Levante (14 agosto). Più tanto altro sport, musica, mostre, cene all’aperto, i tradizionali mercati dell’antiquariato e una pletora di grandi e piccole iniziative a riempire pressoché ogni giornata dei prossimi tre mesi e mezzo, molte delle quali beneficeranno di conferenze stampa a loro dedicate per esporne più ampiamente in dettagli.

Insomma, una lunghissima stagione estiva che non si concluderà prima di ottobre. A chiuderla sarà infatti la XLV edizione dell’ormai veneranda Mostra Internazionale dei Cartoonists (dal 30 settembre all’8 novembre) organizzata dall’associazione Rapalloonia, appuntamento immancabile per gli appassionati di fumetto che quest’anno porterà come di consueto sul lungomare di rapallo una squadra di tutto rispetto di autori italiani e internazionali: tema dell’edizione 2017 della mostra saranno i “Pennelli in Fuga”, artisti italiani la cui storia professionale li ha portati a “prestare” i propri talenti all’industria fumettistica francese e soprattutto americana. A margine della manifestazione, gli aficionados del fumetto nostrano potranno quest’anno godere anche di una seconda mostra allestita dal maestro Carlo Chendi in celebrazione dei cinquant’anni di carriera disneyana di Giorgio Cavazzano, grande amico della Mostra rapallese.

In allegato la brochure col programma completo delle manifestazioni, in attesa di approfondimenti e aggiornamenti futuri.